Guardiola: "Senza risultati via presto dal Manchester City"

"Non sarà una buona stagione se non vinceremo nulla", aggiunge

Pep Guardiola approda in semifinale di FA Cup: il Manchester City ha oggi battuto il Middlesbrough per 2-0 e ora i tifosi sognano di alzare al cielo il trofeo. È stata infatti una stagione fin qui avara di emozioni per i ‘Citizens’, che avevano puntato proprio sull’allenatore Guardiola per tornare a vincere sin da subito. Con l’ultimo pari in campionato, il Manchester City ha praticamente detto addio alla conquista della Premier League, che è ormai nelle mani del Chelsea.

Una prima delusione per i supporters del City, che spera però di consolarsi mettendo in bacheca qualche altro trofeo. In attesa del ritorno degli ottavi di finale contro il Monaco, intanto, Guardiola fa un bilancio della sua prima stagione in Inghilterra ed è abbastanza realista: "Non dovessimo vincere nulla - dichiara senza mezzi termini - è chiaro che non potrà essere considerata in alcun modo una buona stagione. Sin da quando sono arrivato sono ben consapevole del fatto che un allenatore è legato ai risultati".

Con il Manchester City, l’ex allenatore di Barcellona e Bayern Monaco ha firmato l’estate scorsa un contratto triennale, ma non è da escludere un divorzio anticipato: "Sono anche consapevole che, visto il mio passato, la gente si aspetta da me che continui a vincere titoli con le mie squadre. Verremo quindi giudicati sulla base di quello che vinceremo e nel momento in cui non dovessimo farlo so bene che non resterò qui per molto tempo", ha sottolineato.

Frasi che faranno inevitabilmente ripartire le voci che vorrebbero Guardiola su un’altra panchina, magari di un club italiano, già a partire dalla prossima estate. Tra l’altro, lo spagnolo ha dichiarato di recente che non allenerà ancora per tanti anni, quindi, prima di chiudere, dopo Spagna, Germania ed Inghilterra un’esperienza italiana ci starebbe tutta.

guardiola manchester city

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail