De Laurentiis punge la Juve: "Scudetto? Parlano gli striscioni..." [VIDEO]

Il patron del Napoli getta benzina sul fuoco delle polemiche

Ancora polemiche contro la Juventus: non bastasse il finale arroventato della sfida contro il Milan, oggi Aurelio De Laurentiis ha gettato benzina sul fuoco. Al termine di Napoli-Crotone, gara nella quale agli azzurri sono stati concessi due rigori abbastanza generosi e il suo centrocampista Rog è stato graziato dal secondo cartellino giallo con conseguente espulsione, il presidente del Napoli ha risposto così sulla corsa scudetto: "Rimpianti? Ci sono degli striscioni che parlano in maniera più chiara di me".

Il riferimento è chiaramente allo striscione esposto oggi dai tifosi del Napoli durante la gara casalinga contro il Crotone: "Rigore per la Juve" recitava il lenzuolo mostrato dai tifosi partenopei, a lasciare intendere che i campioni d’Italia vincano spesso e volentieri grazie a penalty gentilmente concessi. Eppure, la classifica stagionale per rigori concessi vede in testa la Roma con 12 penalty, seguita dal Milan con 9. La Vecchia Signora, invece, è una delle ultime con solo tre rigori a favore. Meno dei bianconeri, ne hanno avuti solo Genoa, Udinese, Bologna, Empoli e Palermo.

Tornando alla sconfitta rimediata qualche giorno fa contro il Real Madrid, poi, De Laurentiis ha aggiunto: "Quando uno gioca contro i campioni del mondo si può avere paura sia nelle gambe che nel cervello. Sarebbe un atto di superbia quello di dire 'Possiamo battere il Real Madrid'. Lo potremo fare quando anche noi riusciremo ad emergere dai calci piazzati. Il Real è lì da sempre, il Napoli è stato costruito 12 anni fa".

De Laurentiis Higuain rubentino

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail