ATP Miami 2017: Fognini qualificato al secondo turno

Battuto in due set l’americano Ryan Harrison.

A Miami sono in corso le sfide del primo turno del torneo ATP e anche di quello WTA, ma per l’Italia oggi è sceso in campo un solo atleta, Fabio Fognini, che ha vinto la sua partita contro l’americano Ryan Harrison, numero 47 del ranking, in un’ora e 39 di gioco.

Sono bastati due set all’italiano, numero 40 al mondo, per strappare il pass per il secondo turno dove incontrerà il portoghese Joao Sousa, numero 35 del ranking ATP e testa di serie numero 30 a Miami, e che dunque non ha avuto bisogno di disputare il primo turno.

Oggi Fognini ha cominciato bene il match ottenendo un break già nel terzo game, in cui ha lasciato l’avversario a 15. Harrison, però, è riuscito a pareggiare nel sesto gioco: prima ha vanificato due palle-break ottenute sul 15-40, poi ai vantaggi è riuscito a rubare il servizio all’azzurro di Arma di Taggia. Fognini, però, ha reagito immediatamente e nel game successivo si è immediatamente riportato in vantaggio strappando nuovamente il servizio a Harrison.

Fognini ha avuto una prima palla-set nel nono game, sul servizio dell’americano che, ai vantaggi, è riuscito a difendere battuta, poi, nel game successivo, Fognini ha prima concesso e annullato una palla-break, poi ha sprecato una prima palla-set, ha concesso e annullato un’altra palla-break e infine è riuscito a mettere a segno la palla del 6-4.

Nel secondo set l’azzurro ha cominciato il match un po’ in salita, perché ha ceduto il suo primo turno al servizio concedendo ben cinque palle-break (15-40 e poi le altre ai vantaggi). Harrison si è così potuto portare sul 2-0 e poi sul 3-1, ma a questo punto Fognini è riuscito a mettere a segno una palla-break (su tre avute a disposizione) e a pareggiare i cont nel turno in battuta successivo, in cui ha lasciato l’americano a zero.

Dopo che entrambi hanno conservato la battuta fino al 5-5, Fognini ha trovato un altro break, anche questa volta chiudendo dopo aver sprecato le prime due occasioni, e si è portato sul 6-5, avendo la possibilità di servire per il match. Il dodicesimo game è stato molto avvincente, perché prima Fognini ha concesso una palla del contro-break sul 30-40, poi ha avuto ai vantaggi un primo match-point, annullato, ha concesso un’altra palla-break, annullata anche questa e infine è riuscito a chiudere sul 7-5.

Risultato finale: Fognini b. R. Harrison 6-4, 7-5

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail