Inter, Zanetti e il rimpianto Dybala: "eravamo vicinissimi a lui"

Il matrimonio tra l'Inter e Paulo Dybala è sfumato all'ultimo minuto. La cosa è nota fin dall'estate 2015, quando il Presidente Zamparini raccontò di aver ceduto l'argentino alla Juventus su precisa richiesta dello stesso Dybala. Sul tavolo del Palermo c'erano infatti le offerte di molte squadre, tra le quali proprio quella dell'Inter che il numero 21 bianconero scartò per legarsi alla Juventus. A confermare il 'gossip' di Zamparini è stato oggi Javier Zanetti ai microfoni de 'La Voz', non nascondendo un certo rammarico per la trattativa sfumata: "Siamo stati molto vicini a prendere Dybala, ma alla fine l'affare non si è concretizzato. Stiamo però ammirando le sue giocate anche se adesso è un nostro avversario. Dal mio punto di vista spero che possa fare grandi cose con la maglia dell'Argentina".

Il dirigente nerazzurro ha anche parlato della situazione di Icardi, ancora una volta escluso dalle convocazioni dell'Argentina. Zanetti - recordman di presenze con la maglia Albiceleste - ha spiegato di essersi confrontato con il CT Bauza che gli avrebbe assicurato che l'attaccante nerazzurro avrà la sua chance: "Ho parlato con Bauza, non credo che Icardi venga scartato per ragioni extracalcistiche. Sono sicuro che prima o poi arriverà la sua occasione, se la merita perchè è il nostro capitano e coi suoi goal ci sta trascinando in questa stagione".

Zanetti ha anche infine parlato del futuro sportivo della sua Inter: "Suning è una società seria, hanno effettivamente delle grandi ambizioni per quanto riguarda l'Inter. In precedenza il nostro ciclo è durato 7 anni e successivamente è finito, adesso ci sono le basi per poterne riaprire un altro".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail