Tennis, Miami: avanti Seppi, fuori Errani dopo aver avuto un match-point

Per Seppi ora c’è Müller.

A Miami oggi sono scesi in campo due azzurri, uno nel torneo maschile e una in quello femminile. Si tratta di Andreas Seppi e Sara Errani e purtroppo solo il primo va avanti in questa competizione in cui ci sono in gara anche Fabio Fognini e Paolo Lorenzi (quest’ultimo deve ancora esordire). Nel torneo WTA, invece, resta in gara solo Roberta Vinci.

Andreas Seppi, che è il numero 80 del ranking ATP, oggi ha giocato contro il moldavo Radu Albot, numero 86, proveniente dalle qualificazioni. L’altoatesino si è imposto in due set con un doppio 6-4. Nel primo parziale Seppi ha subito trovato il break nel primissimo game, ai vantaggi, e l’ha difeso per tutto il parziale, senza arrivare più ai vantaggi e concludendo infine sul 6-4 sfruttando il secondo di tre set-point guadagnati.

Più movimentato, invece, il secondo set. Seppi ha trovato il break nel terzo game, di nuovo ai vantaggi, ma Albot ha messo immediatamente a segno il contro-break, sfruttando la seconda di due palle-break guadagnate ai vantaggi. Nei tre game successivi, altre tre break, due Seppi e uno per il moldavo. Alla fine l’azzurro, sul 4-3 dopo l’ultimo break ottenuto, ha difeso il proprio servizio a zero, poi Albot ha tenuto la propria battuta a 15, ma nulla ha potuto quando Seppi è andato a servire per il match, ha guadagnato tre palle-match, una sola annullata prima del punto finale.

Seppi, ai 32esimi di finale, incontrerà il lussemburghese Gilles Müller, testa di serie numero 24 (è il numero 29 del mondo), che farà il suo esordio in questo torneo.

Sara Errani, che nel primo turno del torneo WTA aveva eliminato in tre set (6-3, 4-6, 6-3) la svizzera Belinda Bencic, numero 135 del mondo, oggi ha perso contro la cinese Shuai Zhang, numero 33 del ranking mondiale e testa di serie numero 30 a Miami. Sara, che attualmente è numero 102, p riuscita a tenere testa alla cinese, ha vinto il primo set 6-4, ha ceduto il secondo 4-6 e poi si è arresa nel terzo 5-7.

Nel primo set Errani ha trovato il break nel terzo game, dopo una lunghissima lotta e una serie di palle-break cominciata sul 15-40 e finita ai vantaggi dopo che la cinese era riuscita ad annullare le prime quattro. Nel game successivo Zhang ha trovato subito il contro-break sfruttando la seconda di tre palle-break, poi nel nono game l’azzurra ha di nuovo strappato il servizio all’avversaria e ha servito per il set, mettendo a frutto l’unica palla-set guadagnata sul 40-30.

Nel secondo set Errani ha perso il servizio nel suo primo turno in battuta permettendo alla cinese di volare subito sul 2-0. Nel game successivo l’italiana ha avuto due possibilità per il contro-break, ma le ha sprecate e così Zhang si è portata sul 3-0 e poi sul 5-1 trovando un altro break nel sesto game. Sara è riuscita a recuperare entrambi i break e a portarsi sul 4-5, ma quando è andata a servire per il 5-5, la cinese le ha strappato il servizio ai vantaggi e ha conquistato il set 6-4.

Nel terzo set entrambe hanno ceduto i loro primi due turni in battuta, poi Errani è riuscita a ottenere un altro break e a portarsi sul 5-2, ma la cinese, dopo averle annullato un match-point sul 40-30, ai vantaggi le ha strappato il servizio, lo ha fatto di nuovo nel successivo turno in battuta di Sara e ha così pareggiato sul 5-5, ha compiuto il sorpasso nel game seguente lasciando l’azzurra a 15 e infine ha chiuso sul 7-5 strappando ancora una volta il servizio a Errani e sfruttando l’unica palla-match guadagnata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail