Barzagli fotografato in un locale, il DJ lo difende: "Era a cena con la famiglia"

Aveva lasciato il ritiro dell'Italia per "motivi personali"

Aggiornamento ore 21:30 - A prendere le difese di Andrea Barzagli ci ha pensato Gippo Angelini, il DJ del locale di Riccione che ha postato su Instagram la foto al fianco del difensore della Nazionale. Dj Gippo ha smentito l'ipotesi di una notte di bagordi per il difensore della Juventus e della Nazionale, spiegando a 'Gazzetta.it' che la foto in questione - condivisa sul social network durante la notte - era stata scattata intorno alle 10 di sera, mentre Barzagli si trovava nel locale in compagnia di moglie e figli: "Prima di tutto voglio dire che Andrea si trovava a cena nel locale insieme alla moglie e ai suoi bambini, ed è giusto chiarire che stiamo parlando di un ristorante con un ambiente molto delicato accompagnato da una leggera musica di sottofondo. Seconda cosa, ma molto importante: la foto è stata scattata intorno alle 22 quando la famiglia Barzagli era a cena. Io l'ho postata sui social molto più tardi, quando in pratica sono rientrato a casa dopo la serata di lavoro e quando Andrea era già a casa a letto con la sua famiglia".

La stessa versione è stata confermata dallo stesso Barzagli: "Ero solo andato al ristorante e quella foto è stata scattata alle dieci di sera". Resta da capire cosa ci sarebbe stato di male se Barzagli avesse realmente trascorso una serata in discoteca insieme a qualche amico, visto che il permesso dal CT Ventura gli era stato accordato per consentirgli di "ritrovare la serenità" e quindi staccare la spina dalla routine del calcio. Barzagli ha fatto il suo dovere scendendo in campo per una partita delle qualificazioni e poi ha chiesto ed ottenuto di potersi riposare, lasciando spazio ad altri compagni di Nazionale per l'amichevole contro l'Olanda.

A quasi 36 anni, un giocatore rappresentativo come Barzagli che non ha bisogno di dimostrare più nulla, avrà pur diritto di chiedere al proprio commissario tecnico qualche giorno di permesso?

(Aggiornamento di Stefano Capasso)

Barzagli fotografato in un locale, tifosi avversari scatenati: "questa è mafia"

Domenica 26 Marzo 2018, ore 15

Tifosi scatenati sui social network contro Andrea Barzagli: il difensore della Juventus è stato preso di mira in queste ore in particolare dai tifosi del Napoli. Secondo i partenopei, infatti, la maniera in cui Barzagli ha lasciato il ritiro dell’Italia, sarebbe “sospetto”.

Ufficialmente, il difensore bianconero ha lasciato il ritiro della nazionale per “motivi personali”, ma nella serata di ieri è stato fotografato in un locale e lo scatto è stato pubblicato su Instagram da un dj. Apriti cielo: se c’è effettivamente chi si chiede educatamente "Ma non aveva lasciato il ritiro dell'Italia per motivi personali?", altri sono letteralmente scatenati.

Contro Barzagli e la Juventus vengono vomitati i peggiori insulti, con il più tenero che si “limita” a dire: “la solita mafia juventina”. I tifosi avversi sono convinti che molti giocatori della Juve, infatti, siano stati agevolati nel rientro dalle rispettive nazionali, per avere più giorni in cui lavorare con i compagni di team. Eppure, tantissimi campioni nei giorni scorsi sono stati rimandati a casa dai rispettivi commissari tecnici: basti pensare, ad esempio, alla Croazia, che ha risparmiato oltre a Mandzukic anche Modric, Rakitic e il viola Kalinic.

La spagna ha rimandato a casa in anticipo Pepe Reina per consentirgli di recuperare al meglio in vista della Juve ed Koulibaly si è rimesso in anticipo a disposizione di Sarri lasciando il ritiro del Senegal.

  • shares
  • Mail