Volta a Catalunya 2017: Valverde, dominio totale, si prende anche l’ultima tappa

Il murciano ha vinto la generale davanti a Contador e Soler.

Alejandro Valverde ha stravinto la Volta a Catalunya 2017 e l’ha chiusa in bellezza con il terzo successo di tappa. E ricordiamo che se alcuni suoi compagni di squadra non fossero stati penalizzati avrebbe vinto anche la cronosquadre con la Movistar. Il murciano, che ha trionfato sugli arrivi in salita di La Molina e Lo Port, oggi ha fatto sua anche la tappa conclusiva sul circuito di Barcellona che prevedeva la salita del Montjuïc.

Valverde ha vinto la frazione a modo suo, cioè con un’accelerazione nel finale. Il murciano, proprio sull’ultima ascesa del Montjuïc, ha risposto a un attacco di Daniel Martin della Quick-Step Floors, che aveva provato ad andare via da solo, ma il leader della classifica generale ha raggiunto e superato l’irlandese.

Proprio come aveva fatto nelle precedenti tappe vinte, Valverde ha accelerato rendendosi irraggiungibile da chiunque e ha tagliato il traguardo qualche istante prima che il gruppo lo raggiungesse. Alle sue spalle Jarlinson Pantano, bravissimo colombiano della Trek-Segafredo quest’anno gregario di lusso di Alberto Contador, ha provato a reagire, ma non è riuscito a completare la rimonta e si è dovuto accontentare del secondo posto.

Al terzo si è piazzato il francese Arthur Vichot della FDJ, la squadra francese che ha vinto la prima tappa con il nostro Davide Cimolai che è stato anche il primo leader della corsa e l’unico italiano a vincere una tappa quest’anno in Catalogna. Oggi invece il miglior italiano è stato Davide Formolo della Cannondale-Drapac, ottavo.

Ovviamente con il successo odierno Valverde ha ulteriormente rafforzato il suo primato in classifica generale, che chiude dunque con 1’ 03” di vantaggio sul secondo, che è Alberto Contador, e 1’ 16” sul terzo che è il compagno di squadra Marc Soler, che è anche il miglior giovane di questo Giro di Catalogna. Anche in classifica generale il miglior italiano è Davide Formolo, dodicesimo.

Valverde si è aggiudicato anche la classifica del re della montagna con 105 punti, più del doppio del secondo classificato che è Chris Froome del Team Sky, a quota 50. A proposito di Froome, al suo esordio in una corsa europea quest’anno, dopo la débâcle di ieri ha chiuso al 30° in classifica generale con ben 28’ 19” di ritardo.

Questi i primi dieci al traguardo dell’ultima tappa, tutti con lo stesso tempo:
1) Alejandro Valverde (Movistar) 3h 08’ 50”
2) Jarlinson Pantano (Trek-Segafredo)
3) Arthur Vichot (FDJ)
4) Rafal Majka (Bora-Hansgrohe)
5) Daniel Martin (Quick-Step Floors)
6) Aldemar Reyes (Manzana Postobon)
7) Romain Bardet (AG2R La Mondiale)
8) Davide Formolo (Cannondale-Drapac)
9) George Bennett (Team LottoNL-Jumbo)
10) Steven Kruijswijk (Team LottoNL-Jumbo)

E queste le prime dieci posizioni della classifica generale finale:
1) Alejandro Valverde (Movistar) 25h 27’ 15”
2) Alberto Contador (Trek-Segafredo) +1’ 03”
3) Marc Soler (Movistar) +1’ 16”
4) Adam Yates (Orica-Scott) +1’ 31”
5) Tejay Van Garderen (BMC) +1’ 34”
6) Daniel Martin (Quick-Step Floors) +2’ 29”
7) Steven Kruijswijk (Team LottoNL-Jumbo) +2’ 56”
8) Carlos Verona (Orica-Scott) +3’ 00”
9) George Bennett (Team LottoNL-Jumbo) +3’ 01”
10) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +3’ 05”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail