Unesco Cities Marathon tutta italiana: vincono Giardiello e Rebuzzi

La manifestazione inserita come Bronze label nel programma Running 2017

Unesco Cities Marathon 2017: doppietta italiana come nel 2013. Allora furono Ruggero Pertile ed Elisa Stefani a trionfare, mentre questa volta a vincere la gara sono stati Saverio Giardiello (Montemiletto Team Runners, con il tempo di 2h35’17’’) e Manuela Rebuzzi (Atletica Reggio ASD, tempo di 3h13’54’’). La runner mantovana, oltre a vincere la competizione di categoria, ha anche migliorato il proprio personal best.

Per quel che riguarda la gara maschile, Giardiello ha condotto sempre in testa fermando il cronometro sul tempo di 1h15’26’’ alla mezza maratona in compagnia di Matteo Redolfi, che però nella seconda metà della corsa è stato rallentato da problemi muscolari. Alla fine, Redolfi si è dovuto accontentare del quarto posto. Al secondo, invece, ha tagliato il traguardo lo sloveno Martin Ocepek (2h36’58’’), mentre il terzo gradino del podio è andato al sudafricano Jaco Smith (2h38’49’’).

La gara femminile è stata vinta da Manuela Rebuzzi, dicevamo, alle cui spalle si sono classificate Federica Bongiovanni (Marathon Cremona, 3h15’54’’) e Milena Grion (Tre Casali San Cesario, 3h18’55’’). Oltre alla maratona, ad Aquileia si è tagliato il traguardo anche della Augusta Run, una gara da circa 16,5 chilometri con partenza a Palmanova. La competizione ha visto anche la partecipazione di Leonardo Cenci, runner di 43 anni che nel 2012 ha combattuto contro un tumore ai polmoni. Dopo la partecipazione alla maratona di New York, Cenci ha voluto dare un altro segnale forte di coraggio alle persone che vivono la sua stessa condizione.

saverio giardiello unesco cities marathon

  • shares
  • Mail