Napoli, l'ex Paolo Cannavaro su Higuain: "È andato via come un ladro"

Paolo Cannavaro e Gonzalo Higuain sono stati compagni di squadra per soli sei mesi, gli ultimi del difensore napoletano con la maglia della squadra della sua città. Probabilmente non c'è stato neanche il tempo di creare un vero legame, anche perché Cannavaro all'epoca era stato messo ai margini dello spogliatoio da Rafa Benitez. Forse anche per questo motivo Cannavaro ha potuto parlare quasi come un tifoso qualsiasi nel corso di un'intervista al Corriere della Sera, nella quale gli è stato chiesto di raccontare in che modo si comporterebbe per il ritorno dell'argentino core 'ngrato: "Non lo fischierei mai, piuttosto lo tratterei come un avversario qualunque. Perché poi tutto sommato a noi di lui importa poco, bisogna solo essere concentrati e battere la Juventus".

Cannavaro, dunque, non fischierebbe Higuain, ma al tempo stesso anche lui non è riuscito a digerire il suo addio della scorsa estate: "Doveva metterci la faccia, dire alla città che si trasferiva a Torino e invece è andato via come un ladro. Non lo si può accettare". Domenica sera vedremo come si comporteranno i tifosi del San Paolo, ma è alquanto improbabile che scelgano di optare l'indifferenza suggerita da Cannavaro. Sicuramente Higuain verrà accolto da bordate di fischi che, per assurdo, conoscendo il temperamento dell'argentino, potrebbero anche caricarlo e spingerlo ad impegnarsi ancora di più.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail