Roma: Monchi sogna il ritorno di Luis Enrique

Il nuovo direttore sportivo giallorosso già al lavoro

Ramón Rodríguez Verdejo, noto ai più come Monchi, è già al lavoro per la Roma. Dopo aver annunciato l’addio al Siviglia, il dirigente attende di apporre la firma sul nuovo contratto che lo legherà al club giallorosso in qualità di direttore sportivo. Le sue capacità sono riconosciute a livello internazionale e nella capitale avrà il compito arduo di non far rimpiangere Walter Sabatini. Intervistato da ‘El Partitazo de Cope’, Monchi predica ancora prudenza sul suo contratto, ma poi si lascia andare e tratta alcuni argomenti caldi dell’attualità giallorossa.

"Quando troverò un accordo con un nuovo club lo farò sapere - dichiara - La Roma è lì, ci sono stati dei contatti, ma non è ancora chiuso. Li ho incontrati a Londra e il problema è che si è venuto a sapere". Il primo nodo che il nuovo diesse dovrà affrontare è quello relativo al futuro della panchina: Luciano Spalletti dichiara da settimane che senza alcun trofeo lascerà la capitale e l’impressione è proprio che ci sia ben poco da fare per il divorzio. Monchi non si sbilancia, ma lascia chiaramente intendere chi sarebbe il suo preferito: "Luis Enrique? Sarei cieco a dire che non mi piace, i risultati sportivi sono eccezionali e non so se Spalletti resterà, non ho approfondito così tanto con la società".

Luis Enrique è in odore di divorzio a Barcellona e un suo ritorno alla Roma non era stato fin qui pronosticato. Mollato dopo un solo anno dal club giallorosso, che probabilmente non ha avuto pazienza con lui, il tecnico spagnolo tornerebbe nella capitale dopo aver vinto praticamente tutto quello che c’era da vincere a livello nazionale e internazionale.

roma luis enrique

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail