Giro dei Paesi Baschi 2017: tappa e maglia per De La Cruz a San Sebastian | Video

Quinto Giovanni Visconti, settimo Diego Ulissi.

È stata una giornata trionfale oggi per la Quick-Step Floors: la squadra belga, pochi minuti dopo aver vinto con Marcel Kittel a Scheldeprijs, ha agguantato il successo anche con David De La Cruz nella terza tappa del Giro dei Paesi Baschi da Vitoria a San Sebastian (Gasteiz e Donostia i nomi in basco di queste due località). Ma non basta, perché il corridore catalano ha anche conquistato la maglia di leader della classifica generale. Dietro di lui, con 3” di ritardo, si sono piazzati Michael Kwiatkowski del Team Sky e Jay McCarthy della Bora-Hansgrohe. In top-ten troviamo due italiani: Giovanni Visconti della Bahrain-Merida quinto e Diego Ulissi dell’UAE Team Emirates settimo.

Oggi nei primi chilometri ci sono stati numerosi attacchi, ma solo al km 43 si è formata una vera fuga, composta da: Alessandro De Marchi della BMC, Stephane Rossetto della Cofidis, Matteo Montaguti dell’AG2R La Mondiale, Jakob Fuglsang dell’Astana, Sergio Pardilla della Caja Rural, Arnaud Courteille della FDJ, su cui poi sono rientrati Eros Capecchi della QuickStep-Floors, Antonio Nibali della Bahrain-Merida e Alex Howes della Cannondale-Drapac. Anche Valerio Conti del Team UAE Emirates ha provato a raggiungere la fuga, ma non ce l’ha fatta perché nel frattempo il vantaggio dei battistrada era salito oltre i quattro minuti.

Lungo la salita di Santa Ágeda (Sant’Agata), di prima categoria, il distacco è notevolmente diminuito. Nel frattempo c’è stata un’altra disavventura per Julian Alaphilippe della Quick-Step Floors: è caduto nella zona rifornimento con Maim Belkov della Katusha-Alpecin e ha perso un po’ di tempo. Ricordiamo che il francese nella prima tappa aveva forato durante un attacco nel finale ed era anche stato penalizzato dal punto di vista cronometrico nonostante il problema di avere avuto in ritardo la ruota di ricambio.

Sull’ascesa di Santa Ágeda è stata soprattutto la Lotto-Soudal a dettare l’andatura al gruppo, facendo scendere il gap sotto il minuto. In vista dello scollinamento il gruppetto dei battistrada si è sfaldato e in testa sono rimasti solo in quattro: De Marchi, che ha attaccato quando ha capito che il vantaggio stava diminuendo troppo, Montaguti, Courteille e Fuglsang che gli sono andati a ruota. La fuga ha poi perso anche Courteille, mentre il gap è sceso a meno di 30” con il Team Sky e la Movistar a trainare il plotone.

A 35 km dal termine davanti erano rimasti solo De Marchi e Fuglsang con soli 15” di vantaggio, con il corridore dell’Astana che si è aggiudicato lo sprint intermedio. Ai -25 km l’italiano ha allungato un po’ sul compagno di fuga, in discesa, prendendo meglio una curva, ma il gruppo era lì a 10” e così a 22 km dal termine la fuga è stata completamente riassorbita.

In discesa Simon Yates dell’Orica-Scott e Alejandro Valverde della Movistar hanno avuto problemi meccanici, probabilmente forature, e hanno dovuto cambiare le bici. Lo spagnolo è stato più veloce a rientrare nel gruppo guidato sempre dal Team Sky.

Sull’ultima salita ha attaccato David De La Cruz della Quick-Step Floors. Sono usciti dal gruppo alcuni uomini e si è formato un trio di inseguitori composto da Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale, Rigoberto Uran della Cannondale-Drapac e Sergio Henao del Team Sky. De La Cruz ha scollinato da solo con una decina di secondi di vantaggio sui primi inseguitori e una quarantina su Michael Matthews del Team Sunweb, che indossava la maglia di leader. Il catalano è riuscito ad arrivare da solo al traguardo, stringendo i denti sul rettilineo finale quando il gruppo era dietro di lui di pochi metri.

David De La Cruz Paesi Baschi 2017

Questi i primi dieci al traguardo della terza tappa:
1) David De La Cruz (Quick-Step Floors) 3h 54’ 25”
2) Michal Kwiatkowski (Team Sky) +3”
3) Jay McCarthy (Bora-Hansgrohe) +3”
4) Alejandro Valverde (Movistar) +3”
5) Giovanni Visconti (Bahrain-Merida) +3”
6) Rudy Molard (FDJ) +3”
7) Diego Ulissi (UAE Team Emirates) +3”
8) Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe) +3”
9) Tosh Van Der Sande (Lotto-Soudal) +3”
10) Warren Barguil (Team Sunweb) +3”

E queste le prime posizioni in classifica generale:
1) David De La Cruz (Quick-Step Floors) 12h 14’ 54”
2) Jay McCarthy (Bora-Hansgrohe) +3”
3) Alejandro Valverde (Movistar) +3”
4) Michal Kwiatkowski (Team Sky) +3”
5) Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe) +3”
6) Rudy Molard (FDJ) +3”
7) Tosh Van Der Sande (Lotto-Soudal) +3”
8) Luis Leon Sanchez (Astana) +3”
9) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +3”
10) Rubén Fernández (Movistar) +3”

  • shares
  • Mail