Palermo: Baccaglini come Zamparini, esonerato Lopez

Primo allenatore cacciato dal nuovo patron rosanero

Palermo - Paul Baccaglini esonera Diego Lopez e si guadagna subito un paragone con il suo predecessore, Maurizio Zamparini. Sono bastate poche settimane al nuovo presidente dei rosanero per cacciare il primo allenatore della sua gestione. Dopo la sconfitta rimediata in trasferta contro il Milan, Baccaglini ha deciso di dare il benservito al tecnico Diego Lopez, che aveva un contratto valido anche per la prossima stagione. Momentaneamente la panchina del club siculo è stata affidata a Diego Bortoluzzi, ex vice-allenatore di Francesco Guidolin.

Il Palermo è ormai condannato alla Serie B, ma nonostante ciò la nuova proprietà del club ha deciso di cambiare tecnico. L’allontanamento dell’allenatore, tra l’altro, arriva a poche ore dalle dimissioni del ds Salerno, a conferma che ci sia aria di ennesima rivoluzione attorno al club rosanero. Il presidente Baccaglini ha spiegato il cambio di allenatore con un lungo comunicato stampa:

"Dobbiamo a noi stessi, ai nostri tifosi e ai prestigiosi colori della nostra squadra, sette gare alla morte in cui lasceremo in campo tutto. Ho ereditato una squadra che attraversa un momento difficile - dice il patron del club siciliano - e sto cercando di fare il possibile per scuoterla dalle fondamenta per reagire a testa alta. Anche per questo ho proposto alla squadra un premio per la salvezza. Questo vuole essere un segnale forte dalla Società ai giocatori per dimostrare quanto ci crediamo e lottiamo per questo obiettivo. Serve una scossa forte, serve tentare di cambiare e giocarci il tutto per tutto. Per questo abbiamo deciso di sollevare Diego Lopez dal suo incarico di allenatore. Anche lui ha ereditato una situazione difficile e lo ringrazio per tutto il duro lavoro. Abbiamo dato incarico al nostro Settore Giovanile di affiancare il nuovo allenatore, Diego Bortoluzzi, già secondo di Guidolin e consigliato dallo stesso, che porterà il suo impegno ad affrontare al meglio la fine di questo campionato. Chiedo ai grandi tifosi del Palermo di avere pazienza e di credere nel progetto che insieme riporterà alla città le emozioni che merita".

L’allenatore, a quanto pare, pagherebbe un atteggiamento “disfattista”: una sorta di resa di fronte all’impossibilità di raggiungere la salvezza. Finché la matematica non condannerà i rosanero, il presidente vuole crederci e a questo proposito ha anche offerto alla squadra un premio.

"Abbiamo ricevuto e accettato le dimissioni del ds Salerno - continua Baccaglini - che ringraziamo per quanto ha dato alla società. Non possiamo permetterci atteggiamenti disfattisti nell'affrontare queste ultime partite. Anche per questo ho proposto alla squadra un premio per la salvezza. Questo vuole essere un segnale forte dalla società ai giocatori per dimostrare quanto ci crediamo e lottiamo per questo obiettivo".

lopez esonerato

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail