Milan, le prime dichiarazioni dei nuovi dirigenti: “Rinnovi di Donnarumma e Suso la nostra priorità”

Domani il primo “delby” tutto cinese.

Nella tarda mattinata di oggi a Casa Milan c’è stata la prima conferenza stampa della nuova dirigenza rossonera che si è insediata dopo il closing di ieri e l’Assemblea dei soci di stamattina.

Il primo a parlare è stato il nuovo presidente Yonghong Li, che ha avuto subito ringraziare i tifosi e i dirigenti uscenti per la fiducia accordatagli, dicendo anche di essere pronto a ripagarla:

“Per tutti i tifosi del Milan è un giorno importante, abbiamo una grande responsabilità alle spalle, il dovere di portare il Milan in alto. Questo glorioso club inizia così un nuovo capitolo: il successo di questa transazione è stato reso possibile grazie all’amore dei tifosi del Milan, ma soprattutto ringrazio Berlusconi e Fininvest per la fiducia riposta in noi. Il Milan è un top club a livello mondiale, con 118 anni di gloriosa storia”

Yonghong Li ha subito sottolineato che il “grosso” del lavoro toccherà a Marco Fassone e gli ha espresso tutta la sua fiducia:

“Abbiamo delegato a Fassone il compito di sviluppare il lavoro del Milan per il futuro, crediamo che lui sia il candidato migliore per essere il futuro CEO. Crediamo in lui, con la sua guida la gestione del Milan otterrà risultati migliori, per essere competitivo nel mondo. Il nostro obiettivo è far sì che tutti i tifosi possano amare sempre più il Milan”

Anche Fassone durante il suo intervento ha avuto parole di elogio per Silvio Berlusconi, per sua figlia Barbara e per Adriano Galliani, perché negli ultimi otto mesi sono stati sempre molto disponibili e lo hanno aiutato. Poi ha anche promesso ai giornalisti che d’ora in poi la comunicazione sarà diversa e si è scusato se finora non si è mai esposto, ma ha preferito restare in disparte fino all’ufficializzazione del suo ruolo.

Ma quello che interessa di più ai tifosi è sapere che cosa ne sarà della squadra e in particolare di alcuni giocatori e i nuovi dirigenti hanno subito precisato che la priorità è trattenere il portiere Gianluigi Donnarumma e farne la colonna del Milan del futuro. Fassone, infatti, ha spiegato:

“Il rinnovo di Donnarumma è una nostra priorità. Ne abbiamo parlato anche con il presidente. Vogliamo risolvere la cosa in tempi brevi. E fare di Gigio una colonna del futuro. Ci sono dei contratti e delle discussioni che sicuramente avremo ed è una nostra priorità. Budget per il futuro? Sarà un budget importante. L'obiettivo è di ricostruire un Milan ambizioso. E avrò la disponibilità economica per farlo”

Anche per l’allenatore Montella ci sono state parole di “totale e pieno appoggio”, mentre i contratti di De Sciglio e Suso saranno al più presto discussi. Fassone ha poi detto che per la nuova dirigenza sarà importante avere accanto alcune bandiere del Milan, per questo al più presto farà una chiacchierata con Franco Baresi e Filippo Galli. Il nuovo amministratore delegato ha poi sottolineato che il suo obiettivo è di avere la squadra del 2017-2018 già fatta almeno per il 60-70% a inizio luglio. Un obiettivo in un futuro un po’ più distante, invece, sarà la quotazione in borsa. Intanto domani c’è il derby o forse dovrebbe dire “delby”, visto che ormai entrambe le squadre sono cinesi…

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail