Venezia torna in B: esulta Pippo Inzaghi

La promozione con tre giornate di anticipo

Il Venezia torna in Serie B dopo 12 anni: con il pareggio conquistato oggi tra le mura amiche contro il Fano, gli uomini di Filippo Inzaghi conquistano la matematica promozione nella serie cadetta. Il Parma, secondo, è stato battuto dal Bassano, rimanendo dunque a 12 punti di distacco, distanza ormai incolmabile a tre gare dal termine della stagione regolare.

Alle 18.20 è festa grande, dunque, per il club lagunare, che solo due anni fa calcava i campi della Serie D. Al triplice fischio finale di Venezia-Fano, terminata con il punteggio di 1-1, ‘SuperPippo’ è corso in campo per abbracciare uno per uno tutti i suoi ragazzi, raggiunto poco dopo dal presidente Joe Tacopina. La promozione è stata festeggiata nello stadio Pier Luigi Penzo, il vecchio impianto sito sull'isola di Sant'Elena.

Dopo le docce, i giocatori sono stati richiamati in campo dallo speaker per il bagno di folla. Il più festeggiato di tutti è stato chiaramente il tecnico Pippo Inzaghi, ma grandi onori sono stati tributati anche a Tacopina, che al termine della festa ha dichiarato: "Ho mantenuto la promessa, questo è un progetto importante con tanti obiettivi, ne abbiamo raggiunto uno, ora puntiamo ai prossimi. Sono molto orgoglioso dei nostri tifosi, oggi lo stadio era sold out, fantastico. Per molti anni i nostri tifosi hanno sofferto, ora è il giorno della gioia, godiamoci questo successo", conclude.

venezia serie B

  • shares
  • Mail