Rummenigge: "A Madrid siamo stati truffati"

Non si placano le proteste del Bayern Monaco

Dopo quanto accaduto durante Real Madrid-Bayern Monaco di ieri sera, Karl-Heinz Rummenigge è una furia. L’alto dirigente del club bavarese si sente letteralmente “truffato” e lo dichiara senza mezzi termini durante la cena con lo staff: "Per la prima volta sento dentro di me una rabbia folle. Mai avevo avuto in passato questa rabbia, mi sento truffato, anzi ci sentiamo truffati", le parole riportate da ‘Sportmediaset’.

Dichiarazioni in linea con quanto già detto da altri tesserati del club tedesco e che hanno denunciato pubblicamente un arbitraggio a loro dire assai insufficiente. Le cose che hanno fatto infuriare di più il Bayern sono stati l’espulsione di Vidal ritenuta eccessiva (in realtà dopo il primo giallo il cileno avrebbe meritato la seconda ammonizione ben prima) e il gol del 3-2 siglato da Ronaldo in evidente posizione di offside.

Non è la prima volta che Rummenigge si lascia andare ad esternazioni assai forti. Lo scorso anno, ad esempio, se la prese con Cuneyt Cakir, che diresse la semifinale persa dal Bayern contro l’Atletico Madrid. "Siamo arrabbiati. Il goal dell'Atletico era in fuorigioco e il fallo da rigore di Martinez su Torres è avvenuto un metro fuori dall'area. Questo arbitro ha diretto due semifinali di Champions League in una settimana. Non so come sia possibile. Lo stesso delegato UEFA mi ha detto che è una vergogna il modo in cui ha arbitrato", aveva detto il dirigente dei bavaresi.

Peccato, però, che sempre l’anno scorso, il Bayern avesse superato il turno contro la Juventus grazie ad evidenti errori arbitrali soprattutto nella gara di Torino, come un rigore solare negato ai bianconeri per un mani in area di Vidal e il mancato annullamento del gol dei tedeschi, viziato da un’evidente posizione di fuorigioco.

rummenigge bayern

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail