Minacce e insulti a Massa: denunciato tifoso del Milan

Si tratta di un 62enne di origini calabresi

Un operaio di 62 anni, tifoso del Milan, è stato denunciato in seguito ad una telefonata di protesta contro l’arbitro Davide Massa presso la sezione di Imperia. Di origini calabresi, il supporter rossonero non ha digerito la concessone del calcio di rigore alla Juventus al minuto 97’ e così lo scorso 10 marzo ha telefonato alla sezione arbitrale pare rivolgendo al presidente Alessandro Savioli insulti nei confronti proprio del direttore di gara.

Savioli ha subito informato le autorità competenti che hanno provveduto a denunciare il pensionato, incensurato. Secondo la Questura di Imperia, l’uomo ha addirittura minacciato di morte l’arbitro Massa e ora rischia fino ad un anno di reclusione. Per risalire all’identità dell’uomo, è stato determinante il lavoro della Digos, che ha prima disposto una perquisizione domiciliare, poi sequestrato l’iPhone con il quale è stata fatta la telefonata.

Gli agenti di polizia, nel corso dello stesso controllo, hanno anche prelevato dall’abitazione del pensionato apparecchiature informatiche che ora sono al vaglio della polizia scientifica.

massa juventus milan

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail