ATP Montecarlo 2017: Nadal vince per la decima volta. Ramos si arrende 6-1, 6-3

Implacabile il mancino di Manacor in uno dei suoi tornei preferiti.

Una superiorità schiacciante ha permesso a Rafael Nadal di conquistare per la decima volta in carriera il Masters 1000 di Montecarlo. Il suo connazionale Albert Ramos-Vinolas è stato una vittima sacrificale oggi, battuto in poco più di un’ora e un quarto di gioco per 6-1, 6-3. Un successo senza storia per il mancino di Manacaro che impone ancora una volta la sua legge nel Principato.

Per Ramos questa resta in ogni caso una settimana da incorniciare, viste le vittorie contro Andy Murray, Marin Cilic e Lucas Pouille e visto soprattutto l’ottimo tennis giocato. Ma oggettivamente contro questo Nadal su questa superficie solo un miracolo gli avrebbe potuto regalare il suo primo Masters 1000.

Nel primo set Nadal ha conquistato le prime tre palle-break già nel primo turno in battuta di Ramos, (15-40), ma tutte e tre sono state annullate. Dopo un turno in battuta tenuto a 0, Rafa è riuscito a strappare il servizio all’avversario sfruttando la seconda di tre palle-break guadagnate. Si è poi portato rapidamente sul 5-1 strappando nuovamente la battuta a Ramos, lasciato a 15, e infine ha servito per il set mettendo a segno l’unica palla-break ottenuta. In tutto il set i due spagnoli sono andati una sola volta ai vantaggi, nel secondo gioco, quello con Ramos in battuta e le tre palle-break salvate.

Nel secondo set il break, sempre a favore di Nadal, è arrivato nel quinto gioco e la testa di serie numero 4 ha sfruttato la seconda di due palle-break portandosi sul 4-2, poi ha chiuso con un altro break ai vantaggi, mettendo a segno la terza palla-match guadagnata.

Nadal, dunque, non ha concesso neanche una palla-break e sul suo servizio i due non sono neanche mai andati ai vantaggi. Anche nel secondo set, infatti, un solo game si è chiuso ai vantaggi, l’ultimo con le tre palle-match.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail