Champions League Volley 2017: Perugia in finale contro Kazan. Lube ko al tie-break

Civitanova troverà il Berlin Recycling Volleys nella finale per il 3° posto.

La Sir Sircoma Colussi Perugia ha vinto il derby di semifinale contro la Cucine Lube Civitanova in cinque set e domani affronterà in finale per il titolo di Campione d’Europa lo Zenit Kazan, che nella prima semifinale ha battuto nettamente il Berlin Recycling Volley di Roberto Serniotti, che sarà invece l’avversario dei marchigiani nella finalina per il terzo posto.

Oggi Perugia è scesa in campo con De Cecco in regia e Atanasijevic opposto, Zaytsev e Berger in banda, Birarelli e Podrascanin al centro più Bari libero, mentre la Lube ha risposto con Christenson al palleggio, Sokolov sulla sua diagonale, Juantorena e Covar in posto 4, Candellaro e Stankovic al centro più Grebennikov libero.

Nel primo set c’è stato equilibrio fino all’11-11, poi Perugia si è scatenata a muro, trascinata dall’ex Podrascanin ed è arrivata al secondo time-out tecnico sul +3 (16-13), poi ha allungato fino a ottenere ben sette palle-set, due sole annullate prima del punto del 25-19 firmato da Atanasijevic su alzata in bagher di Bari.

Nel secondo set la Lube è riuscita ad arrivare in vantaggio sul +2 al primo time-out tecnico e sul +3 al secondo, ma Perugia è riuscita a pareggiare, recuperando dal 5-8 all’11-11 e poi dal 13-16 al 20-20. Nel finale la lotta punto a punto è andata avanti fino al 22-22, poi Civitanova ha ottenuto due palle-set con Kovar e ha messo a segno la prima con un muro vincente di Candellaro su Zaytsev.

Nel terzo set c’è stata una partenza sprint di Perugia, che sul 5-1 ha costretto Blengini a chiamare subito un time-out che tuttavia non ha sortito effetti. Alla prima pausa tecnica i Block Devils sono arrivati in vantaggio 8-3, al secondo hanno allungato a +7 (16-9), sono andati un po’ in sofferenza permettendo alla Lube di recuperare qualche punto (22-17), ma un time-out di Bernardi ha permesso ai suoi ragazzi di tornare in campo decisi a chiudere il parziale e hanno guadagnato sei palle-set, una sola annullata prima del 25-19 propiziato da un errore in battuta della Lube.

Nel quarto set è stata la Lube a partire meglio e a portarsi sul +3 al primo time-out tecnico e sul +4 al secondo. Tuttavia Perugia non ha mollato ed è riuscita a riavvicinarsi a -1. Ci sono state molte discussioni sul 19-18 per la Lube, quando una schiacciata di Sokolov che è andata prima sul nastro e poi su Zaytsev finendo fuori, Blengini ha dovuto chiedere il time-out dopo il video-check che ha dato ragione a Perugia, per calmare i suoi ragazzi. Al rientro in campo Civitanova, incattivita, ha trovato cinque punti consecutivi e dunque sei palle-set, gli umbri sono riusciti ad annullarne solo tre e così i biancorossi si sono imposti 25-21 e hanno allungato il match al tie-break.

Nel tie-break, dopo un inizio punto a punto, Perugia ha allungato ed è arrivata al cambio campo sull’8-5. Alla ripresa del gioco la Lube ha subito recuperato un punto grazie a un errore in battuta di Mitic, nell’azione successiva i Block Devils sono andati a segno con Birarelli che però si è fatto male atterrando ed è dovuto entrare Buti al suo posto. A questo punto gli umbri hanno allungato fino a ottenere sei palle-match per poi chiudere 15-9 con Atanasijevic.

Questi i risultati delle semifinali:
Zenit Kazan - Berlin Recycling Volleys 3-0 (25-21, 25-22, 25-13)
Sir Sircoma Colussi Perugia - Cucine Lube Civitanova 3-2 (25-19, 22-25, 25-19, 21-25, 15-9)

Domani, dunque, il programma sarà il seguente:

Ore 16:00, Finale per il 3° posto: Berlin Recycling Volleys - Cucine Lube Civitanova
Ore 19:00, Finale per il 1° posto: Zenit Kazan - Sir Sircoma Colussi Perugia

Foto © CEV

  • shares
  • Mail