Pescara: Muntari rifiuta il Tapiro d'Oro

Non si placa ancora l’eco del “caso Muntari”, centrocampista del Pescara che durante il match giocato a Cagliari ha abbandonato il terreno di gioco per protesta in seguito ad alcuni ululati razzisti. Dopo essere stato ammonito dal direttore di gara per proteste, Sulley Muntari si è allontanato dal terreno di gioco senza autorizzazione, guadagnandosi il cartellino rosso. Il giudice sportivo è stato inflessibile nell’applicare il regolamento, sanzionando l’ex Inter e Milan con una giornata di squalifica. Nessuna sanzione, invece, per il Cagliari, poiché gli autori degli ululati razzisti erano al massimo una decina in un settore occupato da migliaia di persone.

Per tastare l’umore di Muntari, il tg satirico di Striscia la Notizia ha inviato a Pescara Valerio Staffelli, per la consegna del Tapiro d’Oro. Il ghanese, però, nono è stato propriamente collaborativo e oltre a rifiutare il “premio”, non ha voluto rilasciare dichiarazioni sull’argomento. Al suo posto, ha parlato Zdenek Zeman, allenatore che non è riuscito a cambiare rotta dopo l’esonero di Oddo.

"Mi dispiace che abbia pagato solo lui - dichiara Zeman al microfono di Staffelli -. Aveva ragione. Nel calcio ci son tante cose che non vanno e questa è una di quelle". L’inviato di Striscia la notizia, dunque, è rientrato dal centro sportivo Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo senza riuscire a compiere la sua missione.

muntari tapiro

  • shares
  • Mail