Roma, Pallotta conferma: "Totti sarà direttore tecnico"

Roma - Francesco Totti smetterà di giocare a giugno. Dopo le parole del nuovo diesse Monchi, oggi lo ha confermato anche il presidente James Pallotta. Ovviamente, il capitano non si allontanerà dall’ambiente giallorosso, anche se le ultime stagioni sono state avare di soddisfazioni a livello personale. Luciano Spalletti lo ha impiegato poco sia lo scorso anno, che in questo campionato, ma Totti è rimasto sempre al suo posto, rispettoso di quella che è la sua “romanità”.

Ufficialmente, il numero 10 non rilascia dichiarazioni, ma alcuni organi di stampa riferiscono che il recordman giallorosso abbia accettato suo malgrado di chiudere la carriera da comprimario e iniziare una nuova avventura da dirigente. L’accordo di massima era stato trovato già da tempo, Totti sarà direttore tecnico e avrà il compito di affiancare il nuovo direttore sportivo affinché si integri alla perfezione in un ambiente che per essere gestito va anche conosciuto a fondo.

"Con Francesco - dice Pallotta - avevamo già parlato di tutto questo. Monchi da lui avrà solo da imparare". Insomma, colui che è stato presentato dalla proprietà della Roma come "miglior direttore sportivo del mondo", dovrà seguire i consigli della bandiera che dopo tante battaglie appenderà gli scarpini al chiodo. Dopo lo spot pubblicitario, dunque, arriverà una scrivania reale per Totti, dietro la quale probabilmente siederà assai poco, considerato che il suo carisma e il suo “peso specifico” possono essere decisivi stando in campo, vicino alla squadra e affiancando Monchi in eventuali “discorsi” di mercato.

Intanto, il popolo giallorosso si interroga sulla possibilità di ritirare la maglia numero 10, indossata per tanti anni del capitano.

pallotta totti

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail