Inter: presentato Sabatini, coordinatore tecnico per Suning

L'ex diesse della Roma lavorerà anche per lo Jiangsu

Walter Sabatini è il nuovo coordinatore dell’area tecnica delle squadre di Suning, ossia Inter e Jiangsu. La presentazione ufficiale è avvenuta in Cina, a Nanchino, presso il quartier generale dell’azienda della famiglia Zhang. La notizia era circolata già nella serata di ieri, ma oggi è arrivata anche l’ufficialità: "È un grande onore essere qui, non me lo sarei mai aspettato nella vita. Sento fortissimamente la responsabilità che mi dà Suning", sono le prime parole dell’ex dirigente giallorosso. Ora, bisognerà capire quale sarà il ruolo di Piero Ausilio, direttore sportivo i cui poteri potrebbero essere notevolmente ridotti.

Sul palco del quartier generale di Suning, assieme a Sabatini c’era Steven Zhang, che ha deciso di prendere in mano la situazione in prima persona dopo gli ultimi disastri nerazzurri. Il nuovo responsabile dell’area tecnica dovrà occuparsi di entrambe le squadre del gruppo, ma ha già chiarito che i nerazzurri saranno il suo primo pensiero, mentre in Cina ci andrà di rado e gestirà il Jiangsu “a distanza”, tramite collaboratori.

"Non è la prima volta che vengo in Cina, ma la seconda. La prima volta ci sono venuto di nascosto. Io sono un uomo ambizioso e mi rendo conto dell'impegno che mi è stato affidato - continua Sabatini - Non sarò sempre in Cina, ma avrò dei miei uomini che in passato hanno collaborato con me che faranno le mie veci quando sarò in Europa".

Il primo nodo di cui si dovrà occupare il nuovo dirigente è quello relativo alla panchina dopo l'esonero di Pioli: i sogni rimangono quelli di Conte e Simeone, ma la soluzione più applicabile sembra essere quella che porta a Luciano Spalletti, che ha già lavorato con Sabatini alla Roma.

"L'obiettivo della classe dirigente di Suning non è primeggiare solo con la prima squadra - che ora è in un momento delicato ma che supereremo lavorando sodo - ma di creare una cultura interna al club. Noi dobbiamo essere la locomotiva di questa crescita. Inter e Jiangsu Suning devono crescere parallelamente: è la mia missione. Già da domani inizierò i colloqui con l'allenatore dello Jiangsu per conoscere i problemi e per aiutarlo a risolverli. Chiamerò anche Marcello Lippi, mi farò spiegare anche da lui come funziona qui", conclude Sabatini.

sabatini inter

  • shares
  • Mail