Inter: Conte pensa al Chelsea, ma Zhang...

L'esonero di Stefano Pioli e l'arrivo di Walter Sabatini sono solo i primi passi verso una vera e propria rivoluzione in casa interista. La proprietà cinese è infatti intenzionata a ripartire con un grande allenatore in panchina ed ha un nome ben preciso in testa: quello di Antonio Conte. Il tecnico salentino è ad un passo dal conquistare la Premier League con il Chelsea e, almeno a parole, sembrerebbe intenzionato a restare a Londra rinnovando il suo contratto con un ricco adeguamento.

Secondo il Daily Mail la società londinese avrebbe già avanzato una proposta di un rinnovo per altre 4 stagioni con uno stipendio di circa 11 milioni di euro all'anno. Zhang avrebbe addirittura rilanciato spingendosi a proporre un contratto di 5 anni - tantissimi per un allenatore in Italia - ed un compenso di 14 milioni di euro a stagione ma, soprattutto, carta bianca sulle scelte di mercato. Conte si è trasferito in Inghilterra proprio per poter incidere sul calciomercato e quindi questa prospettiva potrebbe farlo tentennare.

Zhang ha affidato a Sabatini il compito di convincere Conte a trasferirsi in Italia. Per adesso, però, il tecnico leccese è parso concentrato sul Chelsea, escludendo altre ipotesi: "Il mio futuro? Quando arrivi in un nuovo club, speri di restare per molti anni per costruire qualcosa di importante. Il mio desiderio è quello di restare qui. Ho un contratto, di due anni con il Chelsea, ma voglio anche ribadire a me stesso e ai miei giocatori che dobbiamo rimanere concentrati sul presente perché è un momento importante per noi. È normale circolino un sacco di speculazioni, su di me e sui giocatori, ma non dobbiamo perdere la concentrazione. Se ci sarà un nuovo contratto? Quando si raggiunge un certo tipo di livello i soldi sono importanti, ma non sono tutto. Il denaro spiega solamente il tuo valore. Ciò che conta è vincere e scrivere la storia, i soldi sono importanti ma non sono tutto".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail