Tania Cagnotto chiude in bellezza: vittoria e festa agli Assoluti di Torino

Il giorno dell'addio alle gare per la più grande tuffatrice italiana.

Aggiornamento ore 19:32 - Tania Cagnotto ha chiuso la carriera a modo suo: vincendo. Agli Assoluti di Torino ha ottenuto 283.40 punti nella gara da un metro, piazzandosi davanti a Elena Bertocchi con 269.35 e a Maria Marconi con 269.35 punti.
Subito dopo è partita la festa in onore di Tania, con tanto pubblico tutto per lei, anche davanti al maxischermo allestito fuori dalla Piscina Monumentale dove si stanno disputando le gare.
Quando le è toccato parlare ha detto:

“Sono molto emozionata, ma anche malinconica. Sono stati anni bellissimi, specialmente gli ultimi quattro”

Tania ha anche regalato un tuffo “a bomba” ai suoi fan.

T-Day: l'ultima gara di Tania Cagnotto


Il T-Day è arrivato, quello dell’addio ufficiale all gara da parte di Tania Cagnotto, la più grande tuffatrice italiana che, come aveva annunciato già da tempo, ha deciso di concludere la sua carriera, di fatto dopo le Olimpiadi di Rio 2016, in cui ha vinto l’argento nel sincro da 3 metri con Francesca Dallapè, e il bronzo dai tre metri individuali. Tornata dal Brasile Tania si è sposata, è stata in viaggio di nozze, e solo di recente è tornata ad allenarsi proprio per la giornata di oggi. L’altro giorno è scivolata sul trampolino e ha condiviso il video su Instagram commentando scherzosamente che quella scivolata è l’incubo di ogni tuffatore ed è la conferma che deve proprio smettere.

Oggi, alla Piscina Monumentale di Torino, alle ore 18 ci sarà la finale dei tuffi dal trampolino da un metro, la specialità in cui Tania nel 2015 si è laureata campionessa del mondo a Kazan. Ogni atleta farà cinque tuffi, Tania ne farà uno in più per esibizione, sarà l’ultimo della sua carriera. Subito dopo sarà proiettato un video realizzato dal giornalista di RaiSport Stefano Bizzotto, che con Oscar Bertone (che dal 2012 è stato anche suo allenatore) ha commentato tutti i suoi successi. Ci sarà poi un’esibizione dei vocalist Giampiero Perone e Francesca Surace, che canteranno la canzone “Un tuffo al cuore”, dedicata a Tania e scritta dallo stesso Perone con Claudio Apricena dell’assessorato allo Sport della città di Torino. A questo punto interverrà Tania, per un breve discorso, poi ci sarà la premiazione della gara a cui avrà partecipato e a seguire un intervento di Giorgio Cagnotto, padre e per tanti anni allenatore di Tania. la festa poi proseguirà nella hall della piscina dopo che Tania avrà rilasciato le interviste in zona mista.

Per riassumere brevemente la lunga e gloriosa carriera di Tania Cagnotto, che lunedì prossimo 15 maggio compie 32 anni, ci affidiamo ai numeri (impressionanti): un argento e un bronzo olimpico, un oro, tre argenti e sei bronzi ai Mondiali, 20 oro, cinque argenti e quattro bronzi europei, quattro ori e cinque argenti ai Mondiali giovanili, nove ori, un argento e due bronzi agli Europei giovanili. È stata allenata prima dalla madre Carmen Casteiner, anch’ella grande campionessa degli anni ’70, poi dal padre Giorgio Cagnotto, che non ha bisogno di presentazioni, fino a Londra 2012, infine da Oscar Bertone. È la prima donna italiana a essere riuscita a vincere una medaglia iridata e l’unica ad aver vinto l’oro, è la tuffatrice europea con il maggior numero di podi in carriera. Negli ultimi anni è stata l'unica al mondo in grado di contrastare lo strapotere delle cinesi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail