Golf, Hong Kong Open 2012 risultati seconda giornata: Michael Cambpell in testa, scende Javier Colomo

La seconda giornata dell'Hong Kong Open 2012 stravolge completamente la classifica generale: l'autraliano Michael Campbell, che ha chiuso le diciotto buche odierne in 64 colpi (-6), va in testa con -9, davanti ad un terzetto a -8 formata dal cinese Lian-wei Zhang (-4 oggi), dallo spagnolo Miguel Angel Jimenez (-3) e dallo svedese Fredrik Andersson Hed (-4). Quinto, solitario a -7, il danese Anders Hansen, migliore della giornata (-6) insieme al leader della classifica generale.

Scendono lo spagnolo Javier Colomo, sesto a -5 (ieri era primo, ma il +1 di oggi l'ha penalizzato), Matteo Manassero (oggi Par), tredicesimo a -3 insieme, tra gli altri a José Maria Olazabal (oggi +1) e Lorenzo Gagli, ventesimo a -2 (oggi +2). Salgono il portoghese Ricardo Santos e il thailandese Arnod Vongvanij, ottavi a -4 (erano entrambi cinquantaquattresimi), gli inglesi Mark Foster e James Morrison, tredicesimi a -3 e Matt Kuchar ventesimo a -2. Male nuovamente il numero 1 al mondo Rory McIlory, che dopo il primo giro a +3, fa un secondo giro a +2, e viene tagliato (ottantottesimo a +5).

Prima giornata


All'Hong Kong Open 2012 dopo la prima giornata è in testa lo spagnolo Javier Colomo che ha concluso le diciotto buche in 64 colpi (-6). Alle sue spalle si piazzano il suo connazionale, Miguel Angel Jiménez, e l'australiano Andrew Dodt, entrambi a -5. Bene Lorenzo Gagli: l'italiano è quarto con -4 insieme al cinese Lian-wei Zhang, allo spagnolo José Maria Olazabal, allo svedese Fredrik Andersson Hed e al sudcoreano Y.E. Yang.

Matteo Manassero, attesissimo dopo l'exploit di domenica allo Shangai Open, è nono a -3 in compagnia degli australiani Michael Campbell e Marcus Fraser, dello svedese Joel Sjoholm, del francese Gregory Bourdy, degli inglesei Simon Khan e David Horsey e del golfista di Singapore Mardan Mat.

Malissimo il numero uno al mondo, il nordirlandese Rory McIlory, solo novantatreesimo dopo un primo giro disastro, chiuso in 73 colpi (+3). Sono attardati gli attesissimi Matt Kuchar, Pablo Larrazabal, Paul Lawrie e Anders Hansen (tutti a -1) e Paul Casey (PAR).

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail