Giro d'Italia 2017, il fair play di Dumoulin: Quintana cade e lui lo aspetta

La Maglia Rosa non ha voluto approfittare della caduta di Quintana: "non mi piace guadagnare terreno nei momenti di diffcoltà degli avversari"

Tom Dumoulin è già nel cuore di molti appassionati di ciclismo, fin dall'exploit della Vuelta 2015 quando il successo sfumò solo nella penultima tappa. Quest'anno ha dimostrato di aver lavorato molto bene su sé stesso e di essere riuscito a crescere diventando un eccellente passista-scalatore, senza perdere le sue qualità da cronoman. La strada che porta a Milano è comunque ancora molto lunga, ma Dumoulin non è disposto a fare qualsiasi cosa pur di riuscire a vincere un grande giro.

Oggi, per esempio, avrebbe potuto approfittare di una caduta di Nairo Quintana ed invece ha chiesto ai suoi compagni di squadra di "aspettare" il colombiano: "È stata davvero una tappa pazza, anche se per noi della Sunweb è andata bene così, perché non abbiamo dovuto faticare troppo. Però non abbiamo avuto attimi di pausa perché quando è andata via la fuga c'è stata la Orica che ha imposto un grande ritmo per inseguire. La caduta di Quintana? Era giusto rallentare per aspettare Nairo, non mi piace guadagnare terreno nei momenti di diffcoltà degli avversari, per questo ho fatto rallentare i miei compagni".

  • shares
  • Mail