Roma, Nainggolan: "Voglio restare"

Radja Nainggolan vuole fortemente restare a Roma. Nella Capitale ha trovato il suo ambiente ideale e per restarci è disposto anche a rinunciare alle ricche offerte che arrivano dall'estero. Le voci su un suo possibile passaggio all'Inter non lo turbano, perché è convinto della sua scelta come lo era anche l'estate scorsa: "Voglio restare alla Roma, ho già rinunciato al Chelsea lo scorso anno. Io non so niente, ma da parte mia è semplice: voglio rimanere, l'ho sempre detto".

Il belga adesso aspetta una chiamata dalla società - che ha già rinnovato con De Rossi e Strootman - per rivedere il suo accordo in scadenza nel 2020: "Il mio stile di gioco è quello, ho sempre dato il massimo in campo, mi fa piacere che la gente mi voglia bene, mi godo questo momento, il futuro si vedrà più in là. Io sono sempre qua, ho dato tanto, ho dimostrato, adesso aspetto".

Ormai Roma è casa sua e per questo motivo anche lui si è commosso per l'addio di Totti: "Giocando a Roma da un po’ di tempo, si capisce cosa significa la Roma, penso che chiunque si affeziona, uno stadio così bello dovrebbe esserci sempre. Vincere in quel modo è stato importante, poi la festa per tante persone è stata bellissima, un momento veramente toccante".

La stagione appena conclusa è ricca di rimpianti, al di là dei 14 gol segnati a livello personale: "Il mister mi ha cambiato ruolo, mi sono trovato bene, i gol fanno sempre piacere, abbiamo fatto il primato di punti della Roma con 87 punti, abbiamo fatto un campionato importante. Scudetto? Avrei voluto vincerlo anche quest'anno. Eravamo competitivi, la squadra era forte: siamo usciti dall'Europa League, ma meritavamo di passare. Purtroppo abbiamo steccato qualche momento importante, ma abbiamo avuto un calendario difficile e ci siamo qualificati per la Champions".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail