Roland Garros 2017: Fognini trova Wawrinka. Almagro, ritiro in lacrime (Video)

Il ligure ha vinto in tre set il derby con Seppi. Fuori Lorenzi.

Giornata intensa e pesante oggi al Roland Garros dove sta andando in scena il secondo turno (trentaduesimi di finale) del tabellone principale. Nel torneo maschile l’Italia ha salutato due dei suoi alfieri e va avanti con il suo numero 1, Fabio Fognini.

Il ligure oggi si è aggiudicato in tre set lo scontro fratricida con Andreas Seppi in due ore e 22 minuti di gioco. Il neo-papà di Federico ha cominciato il match perdendo il servizio nel primissimo game del primo set, ma ha immediatamente trovato tre palle per il contro-break e ha trasformato l’ultima, evitando di andare ai vantaggi, poi ha strappato nuovamente il servizio a Seppi nel sesto gioco, ma l’altoatesino è riuscito a recuperare anche questo break nel nono game. Tuttavia Fognini ha messo immediatamente a segno un altro break ed è riuscito a chiudere il set sul 6-4 sfruttando la prima di due palle-set.

Nel secondo parziale Fognini ha messo a segno il primo break nel secondo game, ossia il primo turno in battuta di Seppi. Quest’ultimo è riuscito a ottenere due palle per l’immediato contro-break, ma il ligure le ha annullate entrambe e ha salvato il servizio ai vantaggi, tuttavia ha ceduto nel suo successivo turno in battuta. Il game più lungo è stato l’ottavo, in cui Fognini ha ottenuto tre palle-break, ma Seppi le ha annullate tutte, poi ne ha concessa un’altra ai vantaggi, ma ha cancellato pure quella ed è riuscito a salvarsi. Tuttavia il break decisivo a favore di Fognini è arrivato giusto in tempo per evitare il tie-break e gli ha permesso di vincere il parziale 7-5.

Nel terzo set Fognini ha concesso due palle-break nel primo game, ma le ha annullate e nel game successivo ha strappato a Seppi il servizio a zero, poi è riuscito a difendersi fino alla fine, annullando altre due palle-break nel terzo game (mentre Seppi ne ha annullata una nel quarto) ed è riuscito ad aggiudicarsi il set per 6-3 e il match in tre set. Ai sedicesimi di finale Fognini dovrà vedersela con lo svizzero Stan Wawrinka, testa di serie numero 3, che ha battuto 6-4, 7-6(5), 7-5 l’ucraino Alexandr Dolgopolov.

È finita invece l’avventura di Paolo Lorenzi che ha perso il suo match contro l’americano John Isner in tre set, due dei quali finiti al tie-break: 6-3, 7-6(3), 7-6(2) il risultato a favore dello statunitense. Oggi abbiamo assistito anche al successo di Andy Murray in rimonta contro lo slovacco Martin Klizan in quattro set, 6(3)-7, 6-2, 6-2, 7-6(3) in tre ore e 38 minuti.

Commovente la scena che si è verificata durante il match tra lo spagnolo Nicolas Almagro e l’argentino Juan Martin Del Potro. Erano un set pari e 1-1 nel terzo quando Almagro si fermato e ha cominciato a piangere, avendo capito di essere costretto nuovamente a ritirarsi, come era successo a Roma contro Rafael Nadal. Anche in questo caso ha avuto tutta la solidarietà dall’avversario. Del Potro, che di brutti infortuni purtroppo se ne intende, si è subito precipitato dall’altra parte del campo e ha chiesto dell’acqua per Almagro, poi lo ha accompagnato fuori, lo ha abbracciato a lungo ed è rimasto seduto accanto a lui per lui. Almagro è alle preso con una lesione meniscale e ha cercato di giocare grazie a delle infiltrazioni che però non si sono rivelate sufficienti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail