Calciomercato Roma: Monchi deve abbassare il tetto ingaggi, via Salah

Calciomercato Roma: il presidente James Pallotta ha chiesto a direttore sportivo Monchi di abbassare sensibilmente il tetto ingaggi. Attualmente il club giallorosso paga oltre 90 milioni di euro l’anno, ma l’obiettivo è quello di arrivare al massimo ad 80. È per questo che attorno ad Eusebio Di Francesco, tecnico meno esigente di Luciano Spalletti, sarà costruita una Roma più giovane e italiana.

Confermato Kevin Strootman, sta per arrivare anche l’ufficialità di Daniele De Rossi, per il resto tutti sono cedibili, compresi i vari Manolas, Rudiger, Nainggolan, Dzeko e soprattutto Mohamed Salah. Si attende innanzitutto la risoluzione della questione tra Di Francesco e il Sassuolo, perché il club capitolino non ha alcuna intenzione di pagare i 3 milioni di euro di clausola per liberare l’allenatore, sotto contrato con gli emiliani fino al 2019.

Si proveranno ad inserire contropartite tecniche, ma ormai non ci sono dubbi sul fatto che Eusebio Di Francesco sarà il prossimo allenatore della Roma. La squadra, intanto, rimane in costruzione, ma prima di poter acquistare, bisognerà vendere. Inutile la corsa a Schick, dunque, perché se lo è aggiudicato la Juventus pagando la clausola rescissoria da 25 milioni di euro. Ai giallorossi servono soldi freschi per poter concorrere sul mercato, ma arriveranno molto presto. Mohamed Salah ha trovato l’accordo con il Liverpool sulla base di uno stipendio annuo da 4,5 milioni di euro più bonus. Ora manca l’accordo con Monchi, che secondo la Gazzetta dello Sport si troverà sulla base di 35 milioni di euro.

Incassati questi soldi, il primo obiettivo della Roma sarà Sebastian Driussi, 21enne attaccante del River Plate.

calciomercato roma salah

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail