Giro del Delfinato 2017: impresa di De Gendt nella prima tappa, terzo Ulissi | Video

Il belga in fuga fin dai primi chilometri.

Bella vittoria per Thomas De Gendt nella prima tappa del Giro del Delfinato 2017 a Saint-Étienne. Il belga della Lotto-Soudal è stato protagonista quasi assoluto della frazione, dando il via alla fuga di giornata sul primo gran premio della montagna per poi arrivare in solitaria al traguardo dopo aver staccato tutti gli altri battistrada durante il percorso e dopo essersi aggiudicato la gran parte dei gpm. Al secondo posto si è classificato il francese Axel Domont dell’AG2R La Mondiale, che è riuscito a resistere un po’ più a lungo degli altri al ritmo di De Gendt, mentre Diego Ulissi dell’UAE Team Emirates si è piazzato al terzo posto attaccando nel finale e Sonny Colbrelli della Bahrain-Merida ha vinto lo sprint del gruppo e si è classificato al sesto posto.

De Gendt, all’arrivo, ha poi spiegato che in realtà era andato in fuga per la Maglia a Pois, e si era capito dal fatto che ha lottato per tutti i gpm, poi quando si è reso conto che il vantaggio era consistente a pochi chilometri dal termine, ha lottato anche per la vittoria di tappa e per la Maglia Gialla.

Subito dopo la partenza ci sono stati numerosi tentativi di allungo, ma ci sono voluti alcuni chilometri prima che si formasse la vera fuga di giornata.
Al primo gran premio della montagna, Col du Pilon, Thomas De Gendt ha transitato per primo e ha di fatto dato il via alla fuga, perché a lui si sono aggiunti Axel Domont, Antonio Nibali della Bahrain-Merida, Romain Sicard della Direct Energie, Silvio Herkoltz della Bora-Hansgrohe, Delio Fernandez e Angel Madrazo della Delko Marseille Provence KTM.

Il vantaggio massimo dei fuggitivi è stato di 6’ 25” dopo il terzo gpm. De Gendt ha transitato per primo anche su la Côte de la Roche, la Côte de Périgneux, la Côte de Saint-Romain-les-Atheux, la Côte de Tarentaise.

Al primo passaggio sul traguardo del circuito finale il vantaggio è sceso a tre minuti grazie al lavoro in particolare della Dimension Data e del Team Sky cui si è poi aggiunta anche l’Astana. Al primo passaggio sulla Côte de Rochetaillée ha transitato per primo Domont, intanto il vantaggio dei battistrada ha ricominciato a crescere, ma dopo il secondo passaggio dalla linea del traguardo il gruppetto di testa ha cominciato a sfaldarsi.

Ai -20 km dal termine il gruppo principale ha 2’ 45” di ritardo e la Orica-Scott si è messa in testa per incrementare il ritmo, mentre davanti De Gendt e Domont hanno allungato rispetto agli altri battistrada guadagnando rapidamente una quarantina di secondi sugli ex compagni di avventura e mantenendo un distacco di circa due minuti e mezzo rispetto al plotone a una quindicina di chilometri dall’arrivo.

L’alta andatura dettata da Simon Gerrans ha fatto molta selezione nel gruppo sull’ultima salita della Côte de Rochetaillée, intanto De Gendt è riuscito a staccare Domont e a transitare tutto solo al gpm con una ventina di secondi sul francese a -7 km dal traguardo. Intanto in testa al gruppo ha provato ad attaccare Diego Ulissi dell’UAE Team Emirates con Pierre-Roger Latour dell’AG2R La Mondiale, poi raggiunti da Emanuel Buchmann della Bora-Hansgrohe. Mentre De Gendt si è involato verso la vittoria, Domont è riuscito a difendere il secondo posto e Ulissi ha battuto gli altri suoi due compagni di avventura per il terzo posto.

Questi i primi dieci al traguardo della prima tappa:
1) Thomas De Gendt (Lotto Soudal) 4h 17’ 04”
2) Axel Domont (AG2R La Mondiale) +44”
3) Diego Ulissi (UAE Team Emirates) +57”
4) Pierre Latour (AG2R La Mondiale) +57”
5) Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe) +57”
6) Donny Colbrelli (Bahrain-Merida) +59”
7) Julien Simon (Cofidis, Solutions Crédits) +59”
8) Alejandro Valverde (Movistar) +59”
9) Ben Swift (UAE Team Emirates) +59”
10) Michael Valgren (Astana) +59”

E queste le prime posizioni della classifica generale con gli abbuoni:
1) Thomas De Gendt (Lotto Soudal) 4h 16’ 54”
2) Axel Domont (AG2R La Mondiale) +48”
3) Diego Ulissi (UAE Team Emirates) +1’ 03”
4) Pierre Latour (AG2R La Mondiale) +1’ 07”
5) Emanuel Buchmann (Bora-Hansgrohe) +1’ 07”
6) Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida) +1’ 09”
7) Julien Simon (Cofidis, Solutions Crédits) +1’ 09”
8) Alejandro Valverde (Movistar) +1’ 09”
9) Ben Swift (UAE Team Emirates) +1’ 09”
10) Michael Valgren (Astana) +1’ 09”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail