Golden Gala 2017: tutti i podi delle gare. Tortu splendido 4° nei 200

Alessia Trost quarta nel salto in alto.

Anche sei ai Mondiali mancano ancora due mesi (5-13 agosto 2017), gli atleti hanno potuto cogliere ottimi frutti del proprio lavoro oggi al Golden Gala Pietro Mennea di Roma. Tantissimi i primati stagionali, anche quattro migliori prestazioni mondiali stagionali e numerosi primati personali si sono registrati praticamente in tutte le gare.

Il pubblico dello Stadio Olimpico si è divertito anche grazie agli azzurri. I ragazzi delle gare paralimpiche hanno chiuso in bellezza: nei 100 m femminili c’è stata la doppietta italiana con Martina Caironi (14.72) e Monica Graziana Contraffatto (15.55), poi un’altra doppietta nei 100 m maschili con Andrea Lanfri (11.48) ed Emanuele Di Martino (12.03).

Delle gare che fanno parte della IAAF Diamond League (tutti i podi in fondo al posto), le più interessanti per l’Italia sono state il salto in alto femminile e i 200 m maschili. Nel salto Alessia Trost si è classificata al quarto posto a pari merito con la britannica Morgan Lake con la misura di 1.91, che è il suo primato stagionale, anche perché non ha potuto gareggiare molto quest’anno. Le manca ancora la misura per andare ai Mondiali di Londra, ma sembra averla nelle gambe. Nella stessa gara Erika Fulani è arrivata ottava saltando 1.88, anche per lei seasonal best.

La sorpresa più bella è stata quella di Filippo Tortu nei 200 m maschili. C’era molta attesa per questo ragazzo non ancora 19enne che tra qualche giorno dovrà sostenere l’esame di maturità, ma lui ha dimostrato prima di tutto di riuscire a sopportare le pressioni e poi che tutte le speranze su di lui potranno con molta probabilità trovare conferme. Oggi è arrivato quarto con un tempo di 20.34, che ovviamente è la migliore prestazione stagionale anche perché non correva su questa distanza da due anni. Il suo obiettivo era scendere sotto i 20.50 e l’ha ampiamente raggiunto, ma soprattutto ha gareggiato testa a testa con i super-campioni Andre De Grasse, che ha vinto con 20.01, Christophe Lemaitre (20:29) e Ameer Webb (20.33), perdendo il podio per un centesimo.

Quella di Tortu è la seconda prestazione Under 20 di sempre in Italia, a sei centesimi dal primato di Andrew Howe (20.28) e quarta di sempre in Europa, a cinque centesimi dal britannico Malcolm, inoltre è la quarta prestazione italiana di sempre, dopo il record del mondo di Pietro Mennea (il celeberrimo 19.72), Howe e Fausto Desalu (20.31).

Tra il pubblico oggi c'era Gianmarco Tamberi, campione del mondo indoor di salto in alto e campione d'Europa, accompagnato dall'amico nuotatore Gregorio Paltrinieri (che è campione olimpico, del mondo e d'Europa nei 1500 stile libero). Gimbo ha confermato che tornerà in gara a inizio luglio e andrà a caccia della misura che serve per partecipare ai Mondiali di Londra.

Golden Gala 2017: tutti i podi dell’8 giugno


Qui di seguito tutti podi delle gare della Diamond League andate in scena allo Stadio Olimpico

Getto del peso donne
1) Lijiao Gong (Cina) 19.56
2) Daniella Bunch (Usa) 18.95
3) Michelel Carter (Usa) 18.86

Salto triplo donne
1) Yulimar Rojas (Venezuela) 14.84
2) Caterine Ibarguen (Colombia) 14.78
3) Olga Rypakova (Kazakistan) 14.64

Salto con l’asta donne
1) Katerina Stefanidi (Grecia) 4.85 (miglior prestazione mondiale della stagione)
2) Yarisley Silva (Cuba) 4.75
3) Eliza McCartney (Nuova Zelanda) 4.75

Salto in alto donne
1) Mariya Kuchina-Lasitskene (Russia, ma gareggia senza bandiera) 2.00
2) Kamila Licwinko (Polonia) 1.96
3) Yuliya Levchenko (Ucraina) 1.94

3000 m siepi uomini
1) Conseslus Kipruto (Kenya) 8:04.63 (miglior prestazione mondiale della stagione)
2) Soffiane El Bakkali (Marocco) 8:05.17
3) Jairus Kipchoge Birech (Kenya) 8:07.84

Lancio giavellotto uomini
1) Thomas Röhler (Germania) 90.06
2) Johannes Vetter (Germania) 88.15
3) Keshorn Walcott (Trinidad e Tobago) 86.61

800 m uomini
1) Adam Kszczot (Polonia) 1:45.96
2) Kipyegon Bett (Kenya) 1:46.00
3) Donavan Brazier (Usa) 1:46.22

400 m donne
1) Natasha Hastings (Usa) 50.52
2) Novlene Williams-Mills (Jamaica) 51.04
3) Olha Zemlya (Ucraina) 51.08

110 m ostacoli uomini
1) Aries Merritt (Usa) 13.13
2) Orlando Ortega (Spagna) 13.17
3) Sergey Shubenkov (Russia, ma gareggia senza bandiera) 13.21

1500 m donne
1) Sifan Hassan (Olanda) 3:56.22 (miglior prestazione mondiale della stagione)
2) Winny Chebet (Kenya) 3:59.16
3) Konstanze Klosterhalfen (Germania) 3:59.30

200 m uomini
1) Andre De Grasse (Canada) 20.01
2) Christophe Lemaitre (Francia) 20.29
3) Ameer Webb (Usa) 20.33

5000 m donne
1) Hellen Obiri (Kenya) 14:18.37 (miglior prestazione mondiale della stagione)
2) Agnes Tebet Tirop (Kenya) 14:33.09
3) Letesenbet Gidey (Etiopia) 14:33.32

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail