World League Volley 2017: riscatto Italia! Francia battuta 3-2

Per i transalpini è la prima sconfitta della stagione.

Nel primo match del terzo e ultimo weekend della fase round robin della World League la nazionale italiana di pallavolo è finalmente tornata alla vittoria e lo ha fatto in grande stile. Ad Anversa, infatti, le vittime degli azzurri sono stati i francesi di Laurent Tillie, che finora non avevano mai perso, anzi, non erano mai nemmeno arrivati al tie-break e invece, in un match solo, sono successe entrambe le cose.

L’Italia, infatti, si è imposta al tie-break al termine di un match estremamente combattuto, ma ha meritato la vittoria, perché ha vinto i propri parziali con un maggior scarto di punti rispetto ai transalpini. Questo il commento di Simone Giannelli dopo la vittoria:

“Abbiamo giocato bene contro una squadra forte come la Francia. Penso che questa vittoria sia molto importante per le prossime partite contro Canada e Belgio. Adesso dobbiamo pensare a giocare partita dopo partita e vedremo che cosa succede”

L’Italia oggi si è presentata in campo con Luca Vettori opposto a Giannelli, Davide Candellaro e Fabio Ricci al centro, Oleg Antonov e Iacopo Botto in banda più Massimo Colaci libero. Durante il match il ct Chicco Blengini ha dato ampio spazio a Luigi Randazzo, entrato nel secondo set e poi rimasto in campo al posto di Antonov, a Giulio Sabbi, che ha giocato gli ultimi due set al posto di Vettori, e Matteo Piano, che è entrato nel secondo set al posto di Candellaro ed è rimasto in campo fino alla fine. Il ct continua ad alternare anche i liberi Colaci e Pesaresi.

Per quanto riguarda il match, partenza shock per gli azzurri che nel primo set si sono rapidamente ritrovati sotto 0-5, costringendo Blengini a chiedere subito il time-out. La Francia è arrivata sul +5 al primo e sul +4 al secondo time-out tecnico, ma, anche se è stato lungo, l’inseguimento degli azzurri si è compiuto sul 18-18. La Francia, tuttavia, è riuscita a scappare di nuovo e ha trovato quattro palle-set, nessuna annullata prima del 20-25.

Il riscatto dell’Italia è stato immediato: nel secondo set gli azzurri si sono portati sulla’8-6 alla prima pausa tecnica, ma la Francia ha recuperato, ha pareggiato sul 10-10, e poi si è portata sul +4 al secondo time-out tecnico. Neanche l’Italia si è arresa e ha pareggiato i conti di nuovo sul 18-18, solo che questa volta non ha permesso ai transalpini di scappare di nuovo, li ha sorpassati, attenuto tre palle-set e con un ace ha chiuso 25-21.

Nel terzo set l’Italia ha dato per lunghi tratti l’impressione di potersi portare avanti sul 2-1. È arrivata sul +1 al primo time-out tecnico, poi è stata raggiunta sull’11-11, è seguita una lotta punto a punto, ma la Francia è arrivata sul +2 al secondo time-out tecnico, anche se poi l’Italia ha pareggiato subito dopo il rientro in campo. Il finale di set è stato molto avvincente, con le squadre distanziate al massimo di due punti, ma è stato praticamente un testa a testa. L’Italia ha ottenuto il set-point per prima, ma l’ha sprecato, invece la Francia ne ha avuto uno per sé e l’ha sfruttato subito grazie a una diagonale out di Vettori.

Nel quarto set l’Italia si è vendicata alla grande, perché ha dominato dall’inizio alla fine del parziale. Gli azzurri sono arrivati sul +4 al primo e sul +6 al secondo time-out tecnico, poi hanno allungato sul +7, 20-13, hanno regalato qualche punto alla Francia, ma poi hanno ottenuto sei set-point, due annullati dai francesi prima del 25-20 finale.

Si è così reso necessario il tie-break in cui la Francia è andata avanti 5-8 al cambio-campo, ma l’Italia ha pareggiato sull’11-11, poi ha compiuto il sorpasso con Botto sul 13-12, ha guadagnato un primo match-point con Sabbi, ma i transalpini lo hanno annullato. Botto ha regalato ai suoi compagni un’altra chance per chiudere e questa volta gli azzurri ce l’hanno fatta grazie all’errore in attacco della Francia dopo una battuta molto insidiosa di Giannelli.

Questo dunque il risultato finale:
Italia-Francia 3-2 (20-25, 25-21, 24-26, 25-20, 16-14)

Foto © FIVB

  • shares
  • Mail