Donnarumma: incontro tra Milan e Juve la prossima settimana

La prossima settimana Juventus e Milan si incontreranno per parlare delle situazioni di Neto e De Sciglio. Il summit era già in programma, ma rappresenterà l'occasione buona per Marotta per iniziare ad aprire il discorso Donnarumma. I bianconeri hanno momentaneamente stoppato l'operazione Szczesny, con il quale hanno raggiunto da tempo l'accordo, e l'unico motivo per cui manca l'ufficialità è semplicissimo: Donnarumma è la prima scelta per il dopo Buffon, anche a costo di far convivere i due per una stagione.

Il brasiliano Neto, in questo contesto, potrebbe diventare una contropartita interessante per i rossoneri. Non rappresenta una primissima scelta, ma regalerebbe delle buone garanzie tecniche nel caso in cui il Milan non dovesse riuscire ad arrivare ad un portiere di prima fascia. In più, Neto gode della stima di Montella, il che renderebbe il Milan una piazza ancora più gradita al portiere. In tal senso le due società potrebbero pensare ad uno scambio di cartellini con Neto al Milan e De Sciglio (in scadenza di contratto) alla Juve.

Per il momento, comunque, Donnarumma resta incedibile secondo la dirigenza rossonera. L'idea di 'punire' il portiere con un anno di tribuna non è stata ancora scartata dal Milan, che in ogni caso preferirebbe cederlo all'estero. Per la Juventus sarà complicatissimo inserirsi, soprattutto perché attendendo troppo tempo potrebbe veder sfumare l'arrivo di Szczesny.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail