Giro di Svizzera 2017: Dennis vince la crono, Spilak la generale. Caruso secondo

Tre uomini BMC nelle prime tre posizioni della crono finale.

Festa in casa BMC, anche se non può essere completa. Da una parte, infatti, la squadra americana ha piazzato tre suoi uomini nelle prime tre posizioni della cronometro individuale finale del Giro di Svizzera 2017 a Schaffhausen, lunga 28,6 km, dall’altra il suo uomo di classifica, Damiano Caruso, non ha potuto recuperare (ma era impossibile) il gap che lo separava da Simon Spilak e dunque lo sloveno del Team Katusha Alpecin si aggiudica la classifica generale.

Tornando alla crono, il vincitore di oggi è stato lo stesso del prologo, l’australiano Rohan Dennis, ex detentore del record dell’ora. Oggi ha chiuso il percorso in 36’ 30”, con ben 29” di vantaggio sul suo compagno di squadra Stefan Küng e 47” sull’altro compagno, Damiano Caruso, che ha chiuso in terza posizione in questa nona e ultima tappa e in seconda posizione in classifica generale.

Simon Spilak è riuscito a difendersi alla grande piazzandosi al quinto post con un ritardo di 51” di Dennis, come Ion Izagirre della Bahrain Merida. Sul terzo gradino del podo finale sale l’olandese Steven Kruijswijk del Team LottoNL-Jumbo, che ha tardato 54” secondi da Dennis arrivando sesto.

Ed è andato molto bene oggi anche Domenico Pozzovivo, nonostante la crono non sia assolutamente una sua specialità: il lucano dell’AG2R La Mondiale ha ottenuto l’ottavo tempo, a un minuto esatto da Dennis, e in classifica generale chiude al quarto posto, con 2’ 37” di ritardo da Spilak.

Per quanto riguarda gli italiani oggi al via, Fabio Felline della Trek-Segafredo ha ottenuto l’undicesimo tempo (+1’ 06”), Valerio Conti dell’UAE Team Emirates il 14° (+1’ 16”), Salvatore Puccio del Team Sky il 19° (+1’ 29”), tutti gli altri hanno chiuso oltre la ventesima posizione.

Ricordiamo che, mentre Spilak ha vinto la classifica generale, il campione del mondo Peter Sagan, della Bora-Hansgrohe, si è aggiudicato quella a punti, mentre il danese Lasse Norman Hansen ha vinto la classifica degli scalatori e un premio speciale per le numerose fughe a cui ha preso parte. Mathias Frank dell’AG2R La Mondiale è stato il migliore svizzero.

Questi i primi dieci della crono finale:
1) Rohan Dennis (BMC) 36’ 30”
2) Stefan Küng (BMC) +29”
3) Damiano Caruso (BMC) +47”
4) Jon Izaguirre (Bahrain-Merida) +51”
5) Simon Spilak (Katusha-Alpecin) +51”
6) Steven Kruijswijk (Team LottoNL-Jumbo) +54”
7) Marc Soler (Movistar) +58”
8) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) +1’ 00”
9) Tejay Van Garderen (BMC Racing Team) +1’ 02”
10) Patrick Bevin (Cannondale-Drapac) +1’ 04”

E queste le prime dieci posizioni della classifica finale:
1) Simon Spilak (Katusha-Alpecin) 28h 37’ 11”
2) Damiano Caruso (BMC) +48”
3) Steven Kruijswijk (Team LottoNL-Jumbo) +1’ 08”
4) Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) +2’ 37”
5) Alberto Rui Costa (UAE Team Emirates) +3’ 09”
6) Ion Izagirre (Bahrain-Merida) +3’ 51”
7) Mathias Frank (AG2R La Mondiale) +4’ 00”
8) Marc Soler (Movistar) +4’ 14”
9) Mikel Nieve (Team Sky) +4’ 47”
10) Pello Bilbao (Astana) +5’ 30”

Foto © Tour de Suisse

  • shares
  • Mail