Europei Under-21, Di Biagio: "Con la Rep. Ceca bisogna vincere per arrivare primi"

Europei Under-21 - Alla vigilia di Italia-Repubblica Ceca il CT Gigi Di Biagio ha fatto il punto della situazione, ribadendo l'importanza della partita. In questo torneo, infatti, i gironi sono 3, motivo per il quale alle semifinali accederanno solo le prime di ogni gruppo più la migliore seconda in assoluto. È chiaro, dunque, quanto sia fondamentale centrare i 3 punti anche contro i cechi: "Dobbiamo recuperare le energie. Ne abbiamo spese tante già nel primo match. Qui si giocano diverse gare molto 'ravvicinate'. Non sarà facile domani; in più noi non abbiamo scelte: se vogliamo andare avanti nel torneo dobbiamo assolutamente vincere"

Il tecnico ha spiegato che sta meditando qualche cambio nell'11 titolare, anche perché non tutti i giocatori sono riusciti a smaltire le fatiche dell'esordio nel match contro la Danimarca: "Ho giocatori che non hanno ancora recuperato. Ci potrebbe essere qualche cambio rispetto al match di esordio ma ho ancora tempo per decidere al meglio". Il giocatore più temuto? Ovviamente Schick che il CT ha paragonato ad un ex romanista: "Lo paragono a Erik Lamela: ha una struttura fisica da attaccante vero. E' un giocatore completo".

Anche secondo Rugani, a sua volta presente in conferenza stampa, Schick sarà il pericolo maggiore insieme alla stanchezza dovuta al calendario: "La difficoltà del torneo è giocare ogni tre giorni, ma nell'esordio abbiamo dato un bel segnale, ci ha dato sicurezza e tranquillità. Schick è forte, tecnico e talentuoso, sicuramente ci vorrà una bella partita dal punto di vista difensivo per limitarlo. Lo terremo d'occhio, servirà un'ottima partita".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail