Basket, la Reyer Venezia è campione d’Italia 2016-2017

Successo dei veneti al PalaTrento in Gara 6.

L’Umana Reyer Venezia si è laureata campione d’Italia 2016-2017 battendo la Dolomiti Energia Trentino in Gara 6, proprio in casa degli avversari, il PalaTrento, che quest’anno ha vissuto “drammi” da finale scudetto anche nel volley (e tra il pubblico c’era il palleggiatore di Trento e della nazionale Simone Giannelli).

Per la Reyer è il terzo scudetto della sua storia, ma arriva dopo ben 74 anni dall’ultimo. I primi due, infatti, risalgono al 1943 e al 1944, furono consecutivi, poi più nulla. Venezia è tornata nella massima serie sei anni fa e questa vittoria ha un sapore speciale per tutti, per la società, per i tifosi e per la città, per i giocatori e per l’allenatore Walter De Raffaele, che è diventato primo allenatore nel 2016 succedendo all’esonerato Carlo Recalcati. Ma De Raffaele è a Venezia dal 2011, ed è stato vice di Andrea Mazzon, poi di Zare Markovski e infine di Recalcati. Ha già rinnovato con la Reyer per i prossimi tre anni.

La serie della finale scudetto ha visto l’Aquila Trento cominciare con una vittoria in trasferta per 83-74 in Gara 1, poi Venezia si è riscattata in Gara 2, giocata sempre in casa, imponendosi per 79-64. In Gara 3, la prima al PalaTrento, è avvenuto il sorpasso, perché Venezia si è imposta 73-67, ma in Gara 4 Trento ha recuperato vincendo 78-56, poi due giorni fa, di nuovo in casa propria, Venezia ha vinto 65-63 e si è così guadagnata la possibilità di chiudere già in gara-6 e ci è riuscita grazie all’81-78 di stasera.

Nella stagione regolare Venezia è arrivata seconda con 42 punti dietro ai campioni uscenti dell’Olimpia Milano che ne avevano 46, mentre Trento ha chiuso al quarto posto con 36 punti, dietro alla Sidigas Avellino con 38.

Nei play-off Scudetto Venezia ha fatto fuori prima Pistoria in quattro gare, poi Avellino in sei, mentre Trento ha battuto Sassari in tre gare e poi Milano in sei.

Foto © LegaBasket

  • shares
  • Mail