Piemonte Tricolore: uno strepitoso Fabio Aru è il campione italiano 2017!

Trionfo del sardo nella prova in linea di 236 km da Asti a Ivrea. Sul podio anche Diego Ulissi e Rinaldo Nocentini.

Fabio Aru campione tricolore 2017 in Piemonte

È Fabio Aru il campione italiano di ciclismo su strada in linea 2017. Il sardo dell’Astana si è imposto con una splendida azione sull’ultima salita de La Serra e poi ha messo oltre mezzo minuto tra sé e i primi inseguitori e si è involato verso la vittoria in solitaria. Sarà un piacere vederlo al Tour de France con il Tricolore sul petto. Un Tricolore meritatissimo, conquistato grazie alla superiorità in salita, ma anche grazie a un grande senso tattico e al supporto della squadra, l’Astana, in particolare di Dario Cataldo che ha fatto il forcing sulla prima parte della salita e ha selezionato notevolmente il gruppo di testa per poi permettere ad Aru di attaccare al momento giusto. Oggi, senza ombra di dubbio, ha vinto il più forte.

Prima di tagliare il traguardo Aru ha indicato il suo casco, sul quale è disegnata la Sardegna, poi, sulla linea d’arrivo ha indicato il cielo con le dita e alla fine della corsa ha rivelato che da quando è tornato a correre dopo l’infortunio ha indossato la maglia di Michele Scarponi, se la erano scambiata a Sierra Nevada prima del tragico incidente che ha ucciso l’Aquila di Filottrano. Ora, che non potrà più indossarla perché porterà una nuova con il Tricolore, la donerà alla famiglia, alla moglie Anna e ai due gemellini Scarponi.

Sul podio con Aru salgono Diego Ulissi (UAE Team Emirates) e l'eterno Rinaldo Nocentini (Sporting Tavira). Completano la top 5 Damiano Caruso (BMC) e il campione a cronometro Gianni Moscon (Team Sky).

Il racconto del trionfo di Fabio Aru


Podio Piemonte Tricolore

  • 17:56

    FABIO ARU TAGLIA IL TRAGUARDO IN QUESTO MOMENTO: È LUI IL CAMPIONE ITALIANO 2017.

  • 17:52

    Per Aru aumenta il vantaggio quando siamo a 3 km dal traguardo: ha 38" sui quattro inseguitori. Si invola verso il suo primo titolo tricolore.

  • 17:49

    Aru sta correndo una specie di cronometro e sta riuscendo a mantenere costante il distacco dai quattro inseguitori.

  • 17:46

    A 8 km dal termine Aru ha ancora mezzo minuto di vantaggio.

  • 17:43

    Aru pedala forte anche in discesa. Dietro di lui gli inseguitori rimasti sono Ulissi, Moscon, Rebellin e Caruso.

  • 17:42

    Aru scollina con 35" di vantaggio.

  • 17:42

    Nel gruppo inseguitore Brambilla perde qualche metro.

  • 17:40

    Aru è ormai vicino allo scollinamento.

  • 17:40

    Sale ancora il gap, 37" di vantaggio per Aru.

  • 17:38

    34" ora il vantaggio di Aru sul gruppetto dei migliori in cui sono rimasti Ulissi, Caruso, Moscon, Nocentini e Brambilla.

  • 17:37

    Aru sta incrementando il proprio vantaggio, ora è di 25".

  • 17:37

    Siamo a 15 km dal termine e Aru ha un vantaggio di 18".

  • 17:35

    Moscon e Caruso vengono raggiunti da altri uomini tra cui Ulissi, Brambilla e Nibali.

  • 17:35

    Aru sta facendo il vuoto.

  • 17:34

    Adesso c'è il tratto di salita più duro.

  • 17:34

    Scatta ancora Aru, ha qualche metro su Moscon e Caruso.

  • 17:33

    Moscon e Caruso rispondono all'attacco di Aru.

  • 17:33

    Parte Aru in vista dello scollinamento!

  • 17:30

    Forcing di Cataldo che lavora per Aru alla cui ruota c'è Ulissi.

  • 17:29

    Il secondo gruppo in cui ci sono anche Visconti e Gasparotto è distanziato di quasi un minuto.

  • 17:26

    Cattaneo, Nibali, Colbrelli, Gavazzi, Aru, Caruso, Nocentini, Canola, Villella, Rebellin, Trentin, Moscon, Ulissi, Brambilla, Puccio, Busato e Felline sono gli uomini al comando della corsa e tra loro c'è il futuro campione d'Italia, visto che è abbastanza impossibile che qualcun altro possa rientrare. Siamo a 21 km dal termine, ultimo giro del circuito.

  • 17:19

    Felline si rialza, lo stesso fa Brambilla. I due vengono raggiunti da 16 uomini.

  • 17:19

    Il vantaggio di Felline e Brambilla è di 11". Siamo a 26 km dal termine.

  • 17:16

    Intanto nel gruppo dei migliori è rientrato anche Sonny Colbrelli in discesa.

  • 17:16

    10" di vantaggio per Brambilla e Felline rispetto al resto del gruppo dei migliori.

  • 17:12

    Solo Gianluca Brambilla riesce a restare a ruota di Felline.

  • 17:12

    in discesa è Felline a mettersi davanti a tutti.

  • 17:10

    Dario Cataldo dell'Astana guadagna qualche metro allo scollinamento su La Serra.

  • 17:05

    La fuga è durata in tutto 177 km.

  • 17:05

    Ripreso anche Battaglin.

  • 17:03

    Siamo a 37 km dal termine.

  • 17:03

    nel gruppo all'inseguimento di Battaglin ci sono ora 31 uomini ed è molto allungato.

  • 17:02

    Ora al comando resta solo Enrico Battaglin.

  • 17:01

    Adesso è Enrico Gasparotto a guidare il gruppo inseguitore.

  • 16:58

    Siamo a 39 km dal termine, il gruppo è allenatissimo, il distacco è solo di 43". si fa vedere Fabio Felline, uno dei favoriti.

  • 16:50

    Solo 1' 45" ora di distacco tra i tre al comando e il gruppo inseguitore.

  • 16:48

    Marco Marcato dell'UAE Team Emirates ha attaccato, ma nessuno si è messo alla sua ruota e dunque l'attacco è abbastanza inutile e ora il corridore sta chiedendo informazioni alla radio, sembra intenzionato a rialzarsi.

  • 16:47

    A causa dei continui attacchi tra salita e discesa il gruppo ora è di poco più di una trentina di uomini.

  • 16:41

    In discesa è Vincenzo Nibali a fare la differenza. Intanto ora il distacco è sceso sotto i due minuti.

  • 16:38

    Forcing di Diego Rosa sulla salita de La Serra, sta evidentemente lavorando per il compagno Moscon.

  • 16:23

    4' 15" è il distacco al passaggio sul traguardo.

  • 16:02

    Prima ascesa de La Serra e 4' 38" di distacco tra i tre battistrada e il gruppo ora guidato dall'Astana.

  • 15:46

    All'inizio del circuito finale il vantaggio dei tre fuggitivi è sceso a 5' 46".

  • 15:36

    Simone Sterbini (Bardiani CSF), Ettore Carlini (D'Amico Utensilinord) ed Enrico Battaglin (LottoNL-Jumbo) sono sempre al comando, ma ora il loro vantaggio è sceso a sei minuti.

  • 15:22

    Il vantaggio dei tre uomini al comando ora è di 6' 53" rispetto al gruppo guidato dall'Androni-Sidermec.

  • 15:21

    Per i battistrada sta per cominciare il circuito finale che, lo ricordiamo, deve essere ripetuto quattro volte e comprende la salita de La Serra.

  • 14:50

    Il gap ora è di 8' 50". Siamo a quasi 120 km percorsi.

  • 14:43

    Intanto nella prova donne élite ha vinto Elisa Longo Borghini, che, come Paternoster tra le juniores, fa la doppietta tra cronometro e corsa in linea. Sul podio salgono anche Giorgia Bronzini e Soraya Paladin.

  • 14:33

    Continua la fuga dei tre uomini al comando, Sterbini, Carlini e Battaglin, con 10 minuti e mezzo di vantaggio sul gruppo.

  • 14:02

    Prandini è stato ripreso dal gruppo che ha 11 minuti di ritardo dai tre battistrada.

  • 13:51

    I battistrada sono Simone Sterbini (Bardiani CSF), Ettore Carlini (D'Amico Utensilinord) ed Enrico Battaglin (Team LottoNL-Jumbo). Con loro c'era anche Paolo Prandini (Sangemini Olmo) che però si è lasciato sfilare dagli altri attaccanti.

  • 13:50

    I battistrada sono al km 70, la Bahrain-Merida non sta più trainando il gruppo che ora procede a velocità ridotta.

  • 13:41

    Mentre siamo ancora in attesa di conoscere i nomi dei battistrada, il loro vantaggio si è assestato intorno ai tre minuti e al comando del plotone si è messa la Bahrain-Merida.

  • 13:25

    Si può dire che la fuga è partita, perché ha già guadagnato oltre quattro minuti di vantaggio. Non sono stati ancora ufficializzati i nomi dei battistrada.

  • 13:16

    Si sta staccando un gruppetto di quattro attaccanti. Vediamo se sarà la volta buona per la fuga.

  • 13:08

    Il gruppo, sempre compatto, sta per arrivare a Chivasso.

  • 12:41

    Intanto si è conclusa la prova delle donne juniores con la vittoria di Letizia Paternoster, che dunque fa il bis dopo aver vinto anche la cronometro.

  • 12:36

    Dopo 22 km percorsi il gruppo è ancora compatto.

  • 12:12

    Ritmo alto e molti attacchi in testa al gruppo che, però, per ora è ancora compatto.

  • 12:00

    La gara è ufficialmente partita!

  • 11:55

    I corridori stanno lasciando ora il villaggio di partenza per dirigersi verso il km 0.

Campionato italiano di ciclismo su strada


I campionati italiani di ciclismo su strada 2017 giungono alla loro giornata più attesa, quella della prova in linea. Alle ore 11:40 partirà la gara dei professionisti da Asti e arriverà a Ivrea, intorno alle ore 18, dopo un percorso di 236 km.

I primi 85 km sono abbastanza semplici e possono favorire il nascere della fuga, poi si sale verso Castelnuovo Nigra e dal lì si arriva ad Ivrea dove sono previsti quattro giri di un circuito che prevede la salita di La Serra, lunga 1,8 km con pendenza media del 10,6%, da ripetere quattro volte con altrettanti passaggi dal traguardo.

Non c’è un corridore favorito su tutti, ma una serie di uomini cui fare particolarmente attenzione. Tra i più adatti a questo percorso troviamo Giovanni Visconti della Bahrain-Merida ed è probabile che oggi abbia un gregario di lusso come Vincenzo Nibali. La squadra del Bahrain sembra la meglio attrezzata e a seconda di come si mette la gara potrebbe puntare anche su Sonny Colbrelli.

Tra i favoriti non può mancare Fabio Felline della Trek-Segafredo, che su queste strade è di casa, così come Diego Rosa del Team Sky, che potrebbe essere aiutato da Gianni Moscon, neo campione italiano a cronometro, che è egli stesso un aspirante alla vittoria. Occhio anche a Fabio Aru dell’Astana, a Davide Formolo della Cannondale-Drapac, a Filippo Pozzato della Willier Triestina, a Gianluca Brambilla e Matteo Trentin della Quick-Step Floors, Damiano Caruso della BMC e Diego Ulissi dell’UAE Team Emirates. In ogni caso è un percorso che può riservare molte sorprese.

La gara si potrà vedere in diretta tv su Raitre dalle ore 16:20, alla stessa ora si potrà seguire anche in streaming su RaiPlay, il sito delle dirette Rai. Qui su Blogo troverete il commento scritto in diretta.

Nel video in alto trovate la planimetria del percorso, qui sotto l’altimetria.

Piemonte Tricolore 2017: altimetria Asti-Ivrea


Piemonte Tricolore 2017 Campionato Italiano di Ciclismo su strada
  • shares
  • Mail