Tuffi, Tania Cagnotto indecisa sulle Olimpiadi di Rio: "Deciderò nel 2014"

Tania Cagnotto, dopo la cocente delusione vissuta a Londra 2012, intervistata durante la presentazione del Quattro Nazioni di Tuffi che si svolgerà a Torino durante il prossimo weekend, ha parlato della sua partecipazione non ancora ufficializzata ai prossimi giochi olimpici, che si svolgeranno a Rio nel 2016.

La tuffatrice bolzanina, 27 anni, non ha ancora sciolto i dubbi e ha ammesso che darà la sua risposta definitiva soltanto nel 2014. Per ora, Tania ha tutta l'intenzione di concentrarsi unicamente sui Mondiali e sugli Europei, che la terranno impegnata per i prossimi due anni.

Queste sono le sue principali dichiarazioni pubblicate da un'agenzia Ansa:

Per ora penso a questi due anni. Punto ai Mondiali di Barcellona e agli Europei di Berlino del 2014, poi deciderò se continuare fino a Rio.

A Londra, Tania Cagnotto probabilmente ha vissuto la delusione più forte, e dura da digerire, della sua carriera sportiva: la tuffatrice, infatti, sfiorò il bronzo olimpico per soli 20 centesimi. Anche insieme a Francesca Dallapé, la Cagnotto conquistò soltanto il fastidioso quarto posto.

Il brutto periodo, però, è alle spalle e Tania si mostra decisamente propositiva per quanto riguarda l'immediato futuro. Queste sono le dichiarazioni pubblicate da Sport 2.0 News:

Mi sono concessa due mesi di totale stacco dai tuffi. Ne sentivo il bisogno e la lontananza mi ha fatto bene. L’obiettivo stagionale è quello dei Mondiali catalani, in luglio. Il tempo per prepararli bene c’è tutto e gli stimoli, giorno dopo giorno, arriveranno. Non vado però oltre il biennio in quanto a sguardi futuri.

Per quanto riguarda il Quattro Nazioni di Torino, queste sono le dichiarazioni della tuffatrice che potrebbe non partecipare a causa di un leggero infortunio:

Non sto benissimo, ho un problema alla spalla. Vedremo se è il caso di fare la gara oppure no.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail