Tour de France 2017: il video della caduta di Alejandro Valverde costretto al ritiro

Il Tour de France 2017 ha purtroppo perso subito uno dei suoi possibili protagonisti, Alejandro Valverde. Il murciano è arrivato a Düsseldorf da co-capitano della Movistar, non per puntare alla vittoria, ma per aiutare Nairo Quintana a conquistare la Maglia Gialla. Era ovvio che sarebbe stato preziosissimo come lo è stato l’anno scorso alla Vuelta, rivelandosi fondamentale nella conquista della Maglia Rossa da parte del colombiano. I suoi attacchi improvvisi e le sue rasoiate sarebbero state l’arma migliore per Quintana, che ora dovrà rivedere tutta la sua strategia, perché ha perso il gregario migliore, il gregario di lusso, ma soprattutto l’uomo carismatico che trascina la squadra e destabilizza gli avversari.

Valverde è stato vittima di una curva che oggi ha fatto parecchi danni, perché almeno altri tre-quattro corridori sono caduti nello stesso punto, solo che lo spagnolo ha avuto la peggio perché è andato a sbattere contro le transenne ed è lì che si è fatto male. Andava a gran velocità durante la crono di Düsseldorf di 14 km che ha inaugurato questo Tour, ma l’asfalto era bagnato e in quella curva, in particolare, c’era un accumulo d’acqua, quasi un pozzanghera. Valverde è scivolato ed è andato dritto sulle transenne. Purtroppo si è capito subito che non sarebbe potuto risalire in bici ed è stato infatti trasportato in ospedale dove sono in corso gli accertamenti.

La Movistar ha comunicato via Twitter che Valverde ha riportato molte escoriazioni alle gambe e ha preso un colpo fortissimo al costato, ma solo nelle prossime ore se ne saprà di più.

Intanto Nairo Quintana se l’è cavata abbastanza bene nella crono, anzi, forse è andato addirittura meglio rispetto a quella conclusiva del Giro d’Italia in cui ha perso la Maglia Rosa a vantaggio di Tom Dumoulin.

Il colombiano ha chiuso con il 53° tempo a 48” dal vincitore Geraint Thomas del Team Sky, prima Maglia Gialla, ma ha perso solo un secondo rispetto a Richie Porte della BMC e ha guadagnato 2” su Thibaut Pinot della FDJ, 3” su Romain Bardet dell’AG2R La Mondiale, 4” su Fabio Aru dell’Astana e 8” su Alberto Contador della Trek-Segafredo.

Tra gli uomini di classifica il migliore è stato Chris Froome, che è arrivato sesto a 12” dal suo compagno Thomas e ha dunque guadagnato oltre 40” su tutti i diretti avversari per la Maglia Gialla.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail