Tour de France 2017: Peter Sagan squalificato per la caduta di Cavendish | Video

La giuria del Tour de France 2017 ci ha ripensato: dopo aver deciso di declassare Peter Sagan in seguito alla caduta di Mark Cavendish durante la volata della quarta tappa vinta da Arnaud Démare, i giudici hanno cambiato idea e, dopo il ricorso della Dimension Data, hanno pensato che la penalità di 30” e il declassamento nella classifica dell’ultima tappa non bastano per punire il campione del mondo e così lo hanno squalificato.

È una decisione che fa molto discutere, anche perché, pur guardando il video della volata per molte volte, è difficile capire come siano andate realmente le cose e a chi si debba addossare la colpa. Questo perché se è vero che Sagan cambia traiettoria, è anche vero che lo slovacco stava seguendo Arnaud Démare ed è lui che ha cambiato ingiustificatamente traiettoria per prima, ma del francese non parla quasi nessuno. Sagan era dunque a ruota, mentre Cavendish stava provando a infilarsi lì dove, secondo alcuni esperti velocisti come Alessandro Petacchi (che ha espresso la sua opinione durante Il processo al Tour de France su RaiSport), non avrebbe dovuto.

Sagan, da parte sua, oltre a essere andato a trovare Cavendish subito dopo l’arrivo (aveva chiuso la tappa al secondo posto prima del declassamento e poi della squalifica), ha spiegato di non essersi proprio accorto del britannico e ha detto:

“Non sapevo neanche che fosse dietro di me, arrivava da destra, io volevo andare a ruota. Stava arrivando velocissimo, non ho avuto neanche il tempo di andare sulla sinistra. Ci siamo toccati ed è caduto, mi dispiace”

Cavendish, invece, ha detto sull’episodio:

“Lo stavo superando, non ho capito perché avesse il gomito largo…”

Dalle immagini è difficile stabilire se il gomito sia stato allargato prima della caduta di Cavendish o dopo che il britannico era già a terra.

Sulle condizioni di salute di Cavendish per ora si sa che ha problemi a una spalla a cui era stato anche già precedentemente infortunato e che ha bisogno di punti di sutura al dito, perché ha perso molto sangue. Ha anche detto di non essere molto ottimista circa la sua partecipazione alle prossime tappe del Tour.

Il presidente della giuria Philippe Mariën ha spiegato:

“Abbiamo deciso di squalificare Sagan dal Tour de France 2017 perché ha messo in pericolo diversi corridori, fra cui Mark Cavendish, negli ultimi metri della volata avvenuta a Vittel. Abbiamo applicato l’articolo 12.104 del regolamento UCI che ci permette di squalificare un corridore”

Insomma il Tour rischia di perdere due big in un colpo solo, dopo essere cominciato già nel peggiore dei modi con i ritiri immediati di Alejandro Valverde e Ion Izagirre. Perdere Sagan è un brutto colpo da più punti di vista. Inoltre lo slovacco dovrà rinunciare alla possibilità di conquistare la Maglia Verde per la sesta volta consecutiva e di eguagliare Eric Zabel.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail