Tour 2017, Aru: "voglio tornare per fare meglio"

Il 22esimo posto nella penultima tappa a cronometro ha permesso a Fabio Aru di difendere il quinto posto nella classifica generale. Il corridore sardo in questo Tour de France ha vestito per 2 giorni la maglia gialla, oltre a vincere la quinta tappa da Vittel a La Planche des Belles Filles. Fino alla 16esima tappa Aru era secondo in classifica, a 18" da Chris Froome, e il sogno della vittoria o del podio è sfumato solo nell'ultima settimana.

Per Aru, comunque, il bilancio è da considerarsi positivo: "Considerando come è andata l’ultima settimana, non posso che essere soddisfatto. Pensavo andasse veramente peggio in questi giorni. Tenendo conto dei mesi che sono stati ho sempre lottato davanti con i migliori e ho fatto un grosso balzo in avanti rispetto allo scorso Tour".

Lo scorso anno Aru ha chiuso il suo Tour al 13esimo posto, ad oltre 19 minuti dal vincitore Froome. All'edizione di quest'anno Aru si era presentato per fare un salto in avanti che, a suo modo di vedere, c'è stato. L'esperienza appena accumulata lo spingerà a tornare sulle strade francesi: "Questa è sicuramente una conferma per me per quanto riguarda il Tour. Voglio tornare a questa corsa il prima possibile per fare ancora meglio. Già l’anno scorso avevo capito come si corre questa gara. Quest’anno per alcuni problemini negli ultimi giorni ho fatto fatica, ma se fare fatica vuol dire perdere un minuto va benissimo".

Di sicuro Aru non è stato aiutato dalla sua squadra, ma nonostante questo il sardo ha ringraziato i suoi compagni per quello che sono riusciti a dargli: "Abbiamo avuto assenze importanti. Le cadute qui al Tour, infortuni anche al Giro. Ma tutto quelli che erano qui, hanno dato e fatto il massimo, mi hanno aiutato fino a dove hanno potuto. E li ringrazio per quello che hanno fatto".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail