Vuelta 2017, tappa 4: Matteo Trentin trionfa a Tarragona | Video e classifica

Seconda vittoria italiana consecutiva in Spagna.

Aggiornamento ore 17:43 - Secondo successo italiano alla Vuelta 2017. Dopo Vincenzo Nibali, oggi è toccato a Matteo Trentin, che già aveva sfiorato la vittoria nella seconda tappa. Il corridore della Quick-Step Floors oggi era il principale favorito e non ha deluso le attese, premiando il lavoro della sua squadra sul traguardo di Tarragona. Ora Trentin conta almeno una vittoria in ognuno dei tre grandi giri e oggi conquista anche la Maglia Verde (che "ruba" proprio a Nibali), mentre la Maglia Rossa resta a Chris Froome del Team Sky.

Oggi, subito dopo il via, c’è stato l’attacco di Stéphane Rossetto della Cofidis, Diego Rubio e Nicholas Schulz della Caja Rural-Seguros RGA e Juan Felipe Osorio della Manzana Postobon, cui poco dopo si è aggiunto anche Johan Le Bon della FDJ. Il loro vantaggio massimo è stato di circa sette minuti. Lungo l’unica salita di giornata il gruppetto dei battistrada è esploso, Rossetto si è aggiudicato il gpm e poi è rimasto in testa con Rubio, mentre Osorio è rimasto staccato e gli altri tre sono stati ripresi dal gruppo, attardato ancora di circa cinque minuti rispetto ai due battistrada. A 50 km dal termine anche Osorio è stato ripreso. Il plotone, guidato soprattutto dalla Quick-Step Floors, ha ripreso anche gli ultimi due fuggitivi a 8 km dal traguardo, l’ultimo a demordere è stato Rossetto. Negli ultimi 6 km c’è stato un vano attacco di un uomo della Manzana Postobon e, prima dei -3 km, una caduta che ha coinvolto numerosi uomini, incluso l’italiano Domenico Pozzovivo dell’AG2R La Mondiale. La Quick-Step Floors ha ripreso le redini del gruppo negli ultimi 2 km, prima con Alaphilippe, poi con Lampaert e Matteo Trentin è riuscito a finalizzare al meglio conquistando il successo in volata.

Matteo Trentin vince la quarta tappa della Vuelta 2017

Questi i primi dieci al traguardo della quarta tappa, tutti con lo stesso tempo:
1) Matteo Trentin (Quick-Step Floors) 4h 43’ 57”
2) Juan José Lobato (Team LottoNL-Jumbo)
3) Tom Van Asbroeck (Cannondale-Drapac)
4) Edward Theuns (Trek-Segafredo)
5) Jens Debusschere (Lotto Soudal)
6) Sacha Modolo (UAE Team Emirates)
7) Lorrenzo Manzin (FDJ)
8) Søren Kragh Andersen (Team Sunweb)
9) Youcef Reguigui (Dimension Data)
10) Jetse Bol (Manzana Postobon)

Queste le prime posizioni della classifica generale dopo quattro tappe:
1) Chris Froome (Team Sky) 13h 37’ 41”
2) David De La Cruz (Quick-Step Floors) +2”
3) Nicolas Roche (BMC) +2”
4) Tejay Van Garderen (BMC) +2”
5) Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) +10”
6) Johan Esteban Chaves (Orica-Scott) +11”
7) Fabio Aru (Astana) +38”
8) Adam Yates (Orica-Scott) +39”
9) Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +48”
10) Simon Yates (Orica-Scott) +48”

Vuelta 2017: presentazione della quarta tappa


La Vuelta 2017, dopo le fatiche della complicata tappa di ieri vinta da Vincenzo Nibali e con il passaggio della Maglia Roja sulle spalle di Chris Froome, approda oggi alla quarta tappa, più semplice dal punto di vista altimetrico e più adeguata alle ruote veloci. Si va da Escaldes-Engordany a Tarragona. Anella Mediterránea lungo un percorso di 198,2 km in totale.

L’unico gran premio della montagna di giornata è l’Alto de Belltall, lungo 13 km e con una pendenza media del 2,8%, è di terza categoria e su trova ai -66 km dal traguardo, mentre lo sprint intermedio è a Valls, a meno di 21 km dall’arrivo.

La partenza è fissata per le 12:57 e la conclusione, a seconda della velocità media, sarà tra le 17:30 e le 18. La diretta tv è solo su Eurosport e comincia alle 15, mentre per quanto riguarda il live streaming, per guardarlo occorre essere abbonati a Eurosport Player oppure a Sky per poterlo seguire tramite SkyGo.

Su questa pagina di Blogo troverete il resoconto della tappa, le classifiche e il video dell’arrivo qualche minuto dopo il termine della gara.

Per quanto riguarda i favoriti, gli osservati speciali tra gli italiani oggi saranno Matteo Trentin della Quick-Step Floors, che è arrivato secondo nella seconda tappa dietro al suo compagno Yves Lampaert, e Sacha Modolo dell’UAE Team Emirates. Questa è comunque una tappa che può offrire molte sorprese e molto dipenderà anche dalla composizione della fuga, se riuscirà a partirne una (due giorni fa, per esempio, non ci fu).

Vuelta 2017, tappa 4: altimetria e planimetria


  • shares
  • Mail