Giochi Olimpici Europei: prima edizione a Baku nel 2015

Durante la giornata di oggi, a Roma, al Foro Italico, si è svolta l'assemblea generale dei Comitati Olimpici Europei che hanno ufficializzato la nascita dei Giochi Olimpici EuropeiPer quanto riguarda questa nuova competizione, 38 comitati olimpici, infatti, hanno espresso voto favorevole contro gli 8 voti contrari e i comitati due astenuti. Già decisa la prima edizione: si svolgerà a Baku, in Azerbaigian, nel 2015.

Anche in Europa, quindi, ci saranno i giochi continentali, così come già accade in America, in Asia e in Africa. Patrik Hickey, presidente del Coe, con queste dichiarazioni pubblicate da Tuttosport, ha fatto personalmente i complimenti al comitato olimpico azero:

Ci congratuliamo con il ministro e il presidente del comitato olimpico dell'Azerbaigian e ci impegneremo per la riuscita della manifestazione.

Anche Raffaele Pagnozzi, segretario generale del Coni, ha espresso massima soddisfazione per la nascita dei giochi olimpici europei, consideranti indispensabili:

L'Europa ha bisogno di questi Giochi per mantenere un livello di competizione ottimale e difendere la propria leadership a livello internazionale, visto che ormai la concorrenza è forte. Gli studi sul progetto sono partiti oltre venti anni fa. L'evento non era mai stato realizzato per le tante difficoltà incontrate, ma stavolta abbiamo affrontato la discussione in modo professionale.

Pagnozzi ha rilasciato anche altri dettagli riguardo Baku 2015, considerata comunque "un'edizione sperimentale":

Il calendario è fissato. E a meno che cammin facendo non se ne aggiungano altri, gli sport sono 15. Il nucleo centrale è individuato anche se c'è da mettere a punto la presenza di sport importanti come il nuoto e l'atletica. Con la federazione Europa di nuoto, i discorsi sono abbastanza avanzati, dobbiamo solo trovare la formula migliore e le condizioni ottimali in rapporto agli atleti che parteciperanno. Per l'atletica la situazione è più complessa, stiamo approfondendo i discorsi con la federazione europea, però non ci sono ancora delle linee precise.

Queste, infine, sono altre dichiarazioni di Hickey, riportate da La Stampa. Il presidente del Coe non ha alcuna intenzione di organizzare una copia delle Olimpiadi:

Vogliamo essere innovativi e differenti. Vogliamo soprattutto dare un segnale di novità e rinnovamento allo sport. L’84% dei voti favorevoli è un grandissimo risultato, che ci fa essere molto ottimisti. Ci piacerebbe anche far ricredere con i fatti l’altro 16% dei votanti, ma non sappiamo chi sono.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail