Mondiali di Canottaggio 2017: l’Italia vince il medagliere con 3 ori, 3 argenti e 3 bronzi

Azzurri davanti a Nuova Zelanda e Australia.

Si sono conclusi oggi i Mondiali di Canottaggio a Sarasota, in Florida, dove l’Italia è stata grande protagonista aggiudicandosi il medagliere con ben nove medaglie, tre di ogni colore. La più pesante è quella d’oro di Matteo Lodo e Giuseppe Vicino nel due senza, che è specialità olimpica.

Gli altri due ori sono stati conquistati nel quattro di coppia pesi leggeri femminile con Asja Maregotto, Paola Piazzola, Federica Cesarini e Giovanna Schettino, e nel quattro senza pesi leggeri maschile con Federico Duchich, Leone Maria Barbaro, Lorenzo Tedesco e Piero Sfiligoi.

Per quanto riguarda gli argenti, il primo è stato quello conquistato nel due senza pesi leggeri con Giuseppe Di Mare e Alfonso Scalzone. C’è poi l’argento ottenuto in una disciplina olimpica come il doppio pesi leggeri maschile con Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta e l’altro argento in discipline olimpiche, quello del quattro senza senior maschile con Marco Di Costanzo, Giovanni Abagnale, Matteo Castaldo e Domenico Montrone.

Dei tre bronzi due sono in specialità olimpiche. Stiamo parlando del doppio senior maschile con Filippo Mondelli e Luca Rambaldi, l’otto senior maschile con Cesare Gabbia, Emanuele Liuzzi, Luca Parlato, Paolo Perino, Bruno Rosetti, Mario Paonessa, Davide Mumolo, Leonardo Pietra Caprina e il timoniere Enrico D’Aniello che è tornato al timone dopo undici anni.

Il terzo bronzo è in una specialità paralimpica ed è quello del quattro con PR3 misto con Lucilla Aglioti, Tommaso Schettino, Luca Agoletto, Paola Prototipa e il timoniere Gaetano Iannuzzi.

Il presidente della Federcanottggio Giuseppe Abbagnale ha ricevuto già ieri sera, prima delle ultime medaglie di oggi e la certezza del successo nel medagliere, la telefonata del presidente del Coni Giovanni Malagò, che si è complimentato con lui e con tutta la squadra.

Foto © Canottaggio.org

  • shares
  • Mail