NFL: Jerry Brown muore a causa di Josh Brent, alla guida ubriaco

Seconda tragedia in pochissimo tempo per quanto riguarda la NFL, la più famosa lega professionistica di Football Americano. Dopo la tragica vicenda di cui si è reso protagonista Jovan Belcher, linebacker dei Kansas City Chiefs, morto suicida a soli 25 anni dopo aver ucciso la fidanzata con una serie di colpi di pistola, c'è da registrare, infatti, un altro grave lutto ossia la morte di Jerry Brown, linebacker dei Dallas Cowboys, morto a causa di un incidente stradale, anch'egli a soli 25 anni.

Il principale responsabile dell'incidente è stato un compagno di squadra di Brown, il nose tackle Josh Brent, alla guida dell'automobile in stato di ebbrezza. Quest'ultimo è stato, di conseguenza, arrestato per ubriachezza e omicidio colposo. Josh Brent, purtroppo, è recidivo in questo tipo di azioni: il 24enne, infatti, fu già fermato per guida in stato di ebbrezza nel 2009 e ora il giocatore rischia dai 2 ai 20 anni di reclusione.

Come riporta Sky, la polizia di Irving ha fornito i dettagli dell'incidente: l'automobile, con Josh Brent alla guida, viaggiava ad una velocità molto elevata sulla Texas State Highway intorno alle 2, ora locale, di ieri notte. Il veicolo, ad un certo punto, ha sbandato, è ribaltato una serie di volte ed è uscito fuori dalla carreggiata.

Jerry Brown, nonostante sia stato estratto dall'automobile subito, è stato dichiarato clinicamente morto all'arrivo nell'ospedale più vicino.

I Dallas Cowboys, che stasera giocheranno regolarmente a Cincinnati salvo cambi di programma, sono ovviamente molto scossi per l'accaduto. Queste sono le dichiarazioni del proprietario della squadra, Jerry Jones, riportate da Dallas Morning News:

In queste ultime ore, la nostra attenzione è concentrata su Jerry Brown. Il nostro team lo amava. La squadra sa che la cosa migliore che può fare oggi è giocare per onorare la sua memoria. Prima di tutto, sappiamo che oltre al football c'è una cosa più importante ed è la vita, in questo caso, la vita che Jerry Brown ha perso. D'altra parte, giocare è il modo migliore per onorarlo perché Jerry era un gran lavoratore, coscienzioso ed entusiasta della sua carriera. La nostra squadra è in lutto ma sapranno gestire questa situazione, giocando al meglio delle loro capacità.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail