Tennis, Azarenka 'pessimista' per il futuro: "Difficile ripetere i risultati del 2012"

Oggi la bielorussa Victoria Azarenka, numero 1 al mondo nella classifica WTA, ha fatto un bilancio della stagione 2012 che l'ha consacrata ad altissimi livelli dopo la vittoria all'Australian Open. La 23enne di Minsk ha giocato un ottimo tennis; aggressivo, pulito e potente, che le ha permesso di conservare il primo posto nella classifica iridata per tutto l'anno dopo averlo conquistato il 30 gennaio scorso.

La sconfitta in semifinale al WTA Tour Championship 2012 contro Maria Sharapova non ha sporcato una stagione quasi perfetta, nella quale ha disputato due finali nei tornei dello Slam vincendo uno. Per questo motivo la Azarenka è consapevole che non sarà facile riuscire a ripetersi nel 2013:

"Ci sarà sicuramente più pressione, in quanto si inizia un nuova stagione. Nel 2012 ho raggiunto grandi obiettivi, sarà difficile ripetersi. Sarò comunque fortemente motivata nel tentativo di confermare quanto fatto di buono. Prenderò un giorno alla volta e vedrò quel che accadrà... Quando mi sveglio, inizio a chiedermi come poter migliorare il mio gioco e durante la giornata cerco di introdurre, poco per volta, varie novità in modo che il giorno nuovo porti i suoi frutti. Sono molto soddisfatta di esser in vetta alla classifica mondiale, ho lavorato sodo per il raggiungimento di questo obiettivo, tuttavia non è l'unica meta prefissata. Ci sono altri traguardi da raggiungere..."

Probabilmente la Azarenka nel 2013 cercherà di disputare meno tornei 'minori', per farsi trovare pronta negli Slam, un po' come hanno fatto Serena Williams e Maria Sharapova nell'ultima stagione. Intanto la numero 1 al mondo ha annunciato anche la fine della sua storia d'amore con l'ucraino Sergei Bubka jr, anche lui tennista, finito in prima pagina un mese e mezzo fa a causa di un grave indicente.

  • shares
  • Mail