Dominik Paris campione del mondo in Super G ai Mondiali di Åre 2019

Quarto Christof Innerhofer, ottavo Mattia Casse.

In una gara in cui tutti i migliori hanno commesso qualche errore a causa della pessima visibilità per i primi 20, Dominik Paris è stato ancora una volta il più bravo e si è guadagnato il meritatissimo titolo di campione del mondo di Super G. L'azzurro è arrivato in gran forma ai Mondiali di Sci Alpino di Åre, con sei podi, di cui tre primi posti in Coppa del Mondo.

Con un tempo di 1:24.20, Paris, partito con il pettorale numero 3, non è stato più raggiunto da nessuno. Dietro di lui si sono piazzati a pari tempo il francese 38enne Johan Clarey a +0.09 e l'austriaco Vincent Kriechmayr, mentre al quarto posto c'è un altro azzurro, Christof Innerhofer a +0.35.

Molti dei big sono andati male, sono usciti fuori tracciato, a partire dall'austriaco Matthias Mayer, il campione olimpico in carica di SuperG, mentre il norvegese Aksel Lund Svindal ha accumulato un ritardo di 92 centesimi.

Dal pettorale numero 21 in poi la visibilità è migliorata e molti degli atleti sulla carta meno forti sono riusciti a scalzare i big dalla top-ten e tra di loro c'è anche il nostro giovane Mattia Casse, alla sua miglior prova in carriera, che, partito con il pettorale numero 30, ha chiuso in ottava posizione a +0.50 da Paris.

L'altro azzurro in gara, Matteo Marsaglia, pettorale numero 26, ha chiuso a +6.74 a causa di un errore a metà tracciato che non gli ha permesso più di recuperare.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail