Tour de France 2019, tappa 10: vince Van Aert, Viviani 2°. Tanti big attardati

Doveva essere una tappa di transizione, invece ha sconvolto la classifica generale.

La decima tappa del Tour de France 2019 da Saint-Flour ad Albi, lunga 217,5 km, doveva essere una frazione di transizione con le squadre dei velocisti impegnate a tenere la corsa cucita in vista della volata finale, invece è successo di tutto a causa dei ventagli.

Alla fine lo sprint c'è stato e ad avere la meglio è stato il belga Wout Van Aert del Team Jumbo-Visma, che è riuscito a battere Elia Viviani della Deceuninck-Quick Step, secondo, e Caleb Ewan della Lotto-Soudal, terzo. In top-tea troviamo anche altri due italiani, Sonny Colbrelli della Bahrain-Merida e Matteo Trentin della Mitchelton-Scott.

Sono invece spariti dai radar gli italiani che potevano lottare per buone posizioni nella classifica generale. Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) ci aveva già rinunciato da qualche giorno e oggi è arrivato con 5' 04" di ritardo, ma oggi anche Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), che ha indossato la Maglia Gialla per due giorni e fino a stamattina era secondo, e Fabio Aru (UAE Team Emirates) hanno gettato la spugna, arrivando con 2' 09" di ritardo dal gruppo della Maglia Gialla.

Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step) ha guadagnato terreno su tutti e ora ha 1'12" di vantaggio sul secondo che è Geraint Thomas del Team Ineos, seguito dal suo compagno Egan Bernal che ha 1' 16" dal francese. Bernal ha anche strappato la Maglia Bianca a Ciccone che, tuttavia, resta in lotta per la Maglia a Pois e presto potrebbe andare di nuovo a caccia di tappe, essendo scivolato alla decima posizione della generale.

Il vero sconfitto della giornata, la vittima più inaspettata dei ventagli, è stato Thibaut Pinot (Groupama-FDJ), arrivato con 1' 40" di ritardo e ora solo undicesimo in classifica generale, a 2' 33" dal suo connazionale Alaphilippe con cui aveva concluso a braccetto la tappa di sabato, dando un'ottima impressione. Domani il Tour vivrà il suo primo giorno di riposo, dopo ben dieci tappe consecutive (quasi metà corsa).

Questi dunque i primi dieci classificati della decima tappa, tutti con lo stesso tempo:
1) Wout Van Aert (Bel) Team Jumbo-Visma 4h 49' 39"
2) Elia Viviani (Ita) Deceuninck-QuickStep
3) Caleb Ewan (Aus) Lotto Soudal
4) Michael Matthews (Aus) Team Sunweb
5) Peter Sagan (Svk) Bora-Hansgrohe
6) Jasper Philipsen (Bel) UAE Team Emirates
7) Sonny Colbrelli (Ita) Bahrain-Merida
8) Matteo Trentin (Ita) Mitchelton-Scott
9) Oliver Naesen (Bel) AG2R La Mondiale
10) Greg Van Avermaet (Bel) CCC Team

E queste le prime posizioni della classifica generale dopo dieci tappe:
1) Julian Alaphilippe (Fra) Deceuninck-QuickStep 43h 27' 15"
2) Geraint Thomas (GBr) Team Ineos +1' 12"
3) Egan Bernal (Col) Team Ineos +1' 16"
4) Steven Kruijswijk (Ned) Team Jumbo-Visma +1' 27"
5) Emanuel Buchmann (Ger) Bora-Hansgrohe +1' 45"
6) Enric Mas (Spa) Deceuninck-QuickStep +1' 46"
7) Adam Yates (GBr) Mitchelton-Scott +1' 47"
8) Nairo Quintana (Col) Movistar Team +2' 04"
9) Daniel Martin (Irl) UAE Team Emirates +2' 09"
10) Giulio Ciccone (Ita) Trek-Segafredo +2' 32"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail