Tour de France 2019, tappa 17: straordinaria vittoria di Matteo Trentin

Il campione d'Europa ha tagliato il traguardo in solitaria.

Matteo Trentin ha vinto la diciassettesima tappa del Tour de France 2019 da Pont du Gard a Gap, ultima prima delle tre giornate sulle Alpi. L'azzurro della Mitchelton-Scott ha così ottenuto la sua terza vittoria in carriera alla Grande Boucle e la seconda vittoria italiana in questa edizione (dopo il successo di Elia Viviani). È stato protagonista per tutta la frazione andando in fuga e poi staccando tutti gli altri battistrada negli ultimi chilometri per tagliare il traguardo in solitaria.

Per quanto riguarda la fuga, infatti, si è inizialmente formato un nutrito gruppo di ben 33 battistrada, tra cui tre italiani: Daniel Oss e Lukas Pöstlberger (Bora-Hansgrohe), Kasper Asgreen (Deceuninck-Quick Step), Alexis Gougeard (Ag2r La Mondiale), Dylan Teuns (Bahrain-Merida), Nelson Oliveira (Movistar), Omar Fraile e Gorka Izagirre (Astana), Simon Clarke e Tom Scully (EF Education First), Chris Juul-Jensen e Matteo Trentin (Mitchelton-Scott), Greg van Avermaet e Michael Schär (CCC), Sven Erik Bystrom, Rui Costa, Sergio Henao e Vegard Stake Laengen (UAE Team Emirates), Bauke Mollema, Thomas Skujins e Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Nicolas Roche (Sunweb), Natnael Berhane, Jesús Herrada, Anthony Pérez e Pierre-Luc Périchon (Cofidis), Thomas de Gendt e Jens Keukeleire (Lotto-Soudal), Nils Politt (Katusha-Alpecin), Xero Meurisse e Andrea Pasqualon (Wanty-Groupe Gobert), Edvald Boasson Hagen e Ben King (Dimension Data).

I fuggitivi hanno raggiunto un vantaggio di quasi un quarto d'ora a 60 km dall'arrivo, poi a una trentina sono cominciati gli attacchi e il gruppo di testa si è ristretto a dieci uomini, tra i quali Trentin e Oss.

A poco meno di 14 km dal termine Trentin ha staccato tutti ed è andato via da solo, mentre il gruppo Maglia Gialla ha visto aumentare il suo ritardo fino a 18'. Il campione d'Europa è riuscito a restare in testa da solo fino alla fine, senza che Asgreen e Perichon, che avevano provato a seguirlo, riuscissero a raggiungerlo.

Il gruppo Maglia Gialla è arrivato con 20' 10" di ritardo rispetto a Trentin. Leader della classifica generale resta sempre Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step).

Questi i primi dieci classificati della diciassettesima tappa:
1) Matteo Trentin (Ita) Mitchelton-Scott 4h 21' 36"
2) Kasper Asgreen (Den) Deceuninck-QuickStep +37"
3) Greg Van Avermaet (Bel) CCC Team +41"
4) Bauke Mollema (Ned) Trek-Segafredo +41"
5) Dylan Teuns (Bel) Bahrain-Merida +41"
6) Gorka Izagirre Insausti (Spa) Astana Pro Team +41"
7) Daniel Oss (Ita) Bora-Hansgrohe +44"
8) Pierre Luc Perichon (Fra) Cofidis, Solutions Credits +50"
9) Toms Skujins (Lat) Trek-Segafredo +50"
10) Jesus Herrada (Spa) Cofidis, Solutions Credits +55"

E queste le prime posizioni della classifica generale dopo 17 tappe:
1) Julian Alaphilippe (Fra) Deceuninck-QuickStep 69h 39' 16"
2) Geraint Thomas (GBr) Team Ineos +1' 35"
3) Steven Kruijswijk (Ned) Team Jumbo-Visma +1' 47"
4) Thibaut Pinot (Fra) Groupama-FDJ +1' 50"
5) Egan Bernal (Col) Team Ineos +2' 02"
6) Emanuel Buchmann (Ger) Bora-Hansgrohe +2' 14"
7) Mikel Landa (Spa) Movistar Team +4' 54"
8) Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team +5' 00"
9) Jakob Fuglsang (Den) Astana Pro Team +5' 27"
10) Rigoberto Uran (Col) EF Education First +5' 33"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail