Tour de France 2019: a Ewan l'ultima tappa, a Bernal la generale

Terzo sugli Champs-Élysées Niccolò Bonifazio.

Il Tour de France 2019 si è concluso con l'ultima tappa e il suo classico arrivo sugli Champs-Élysées dove a trionfare quest'anno è stato Caleb Ewan, australiano della Lotto Soudal, che in questa edizione si porta dunque a casa ben tre tappe ed è il velocista più vincente. Si è imposto davanti al vincitore dell'anno scorso su questo stesso traguardo, Dylan Groenewegen del Team Jumbo-Visma, e davanti all'italiano Niccolò Bonifazio del Team Total Direct Energie.

In top ten oggi troviamo anche un altro italiano, che è Matteo Trentin della Mitchelton-Scott, il campione d'Europa che in questo Tour ha vinto la 17esima tappa. Sonny Colbrelli della Bahrain-Merida è stato penalizzato da un problema tecnico, ma alla fine è arrivato undicesimo, mentre Andrea Pasqualon della Wanty-Gobert Cycling è tredicesimo ed Elia Viviani della Deceuninck-Quick Step, vincitore della quarta tappa, non ha partecipato oggi alla volata e si è classificato al 18° posto.

Tutta la tappa di oggi di 128 km da Rambouillet a Parigi è stata una lunga e grande celebrazione di Egan Bernal, vincitore di questo Tour. Lo scalatore del Team INEOS, il più giovane vincitore di sempre e anche il primo colombiano della storia, oltre alla Maglia Gialla si porta a casa anche la Maglia Bianca, riservata, appunto, al miglior giovane. Al momento dei ringraziamenti ha ringraziato prima la sua squadra, poi l'Italia (in italiano, sottolineando che si sente in parte nostro connazionale) e poi la Colombia e la Francia.

La Maglia a Pois del Re della montagna va a Romain Bardet dell'AG2 La Mondiale, quella verde della classifica a punti, per la settima volta, va a Peter Sagan della Bora-Hansgrohe, mentre la Movistar di Alejandro Valverde, Mikel Landa e Nairo Quintana è la miglior squadra.

Meritatissimo il titolo di Super-Combattivo a Julian Alaphilippe della Deceuninck-Quick Step, colui che ha indossato la Maglia Gialla per 14 giorni e ha vinto due tappe, tra cui la crono, arrivando anche secondo sul Tourmalet. È stato senza dubbio il grande protagonista fino all'exploit di Egan Bernal negli ultimi due giorni.

L'Italia ha vinto tre tappe in questo Tour, la quarta con Elia Viviani, che ha collezionato anche due secondi e un terzo posto ed è terzo nella classifica a punti, la 17esima con Matteo Trentin e la ventesima con Vincenzo Nibali. Giulio Ciccone della Trek-Segafredo ha indossato la Maglia Gialla per due giorni ed è sesto nella classifica dei giovani.

Questi i primi classificati della 21esima e ultima tappa, tutti con lo stesso tempo:
1) Caleb Ewan (Aus) Lotto Soudal 3h 04' 08"
2) Dylan Groenewegen (Ned) Team Jumbo-Visma
3) Niccolò Bonifazio (Ita) Total Direct Energie
4) Maximiliano Richeze (Arg) Deceuninck-QuickStep
5) Edvald Boasson Hagen (Nor) Dimension Data
6) André Greipel (Ger) Arkéa Samsic
7) Matteo Trentin (Ita) Mitchelton-Scott
8) Jasper Stuyven (Bel) Trek-Segafredo
9) Nikias Arndt (Ger) Team Sunweb
10) Peter Sagan (Svk) Bora-Hansgrohe

E queste le prime posizioni della classifica generale finale:
1) Egan Bernal (Col) Team Ineos 82h 57' 00"
2) Geraint Thomas (GBr) Team Ineos +1' 11"
3) Steven Kruijswijk (Ned) Team Jumbo-Visma +1' 31"
4) Emanuel Buchmann (Ger) Bora-Hansgrohe +1' 56"
5) Julian Alaphilippe (Fra) Deceuninck-QuickStep +4' 04"
6) Mikel Landa (Spa) Movistar Team +4' 23"
7) Rigoberto Uran (Col) EF Education First +5' 15"
8) Nairo Quintana (Col) Movistar Team +5' 30"
9) Alejandro Valverde (Spa) Movistar Team +6' 12"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail