Europei di Ciclismo Alkmaar 2019: Dainese d'oro, Cecchini d'argento

L'Italia è già a otto medaglie, di cui tre d'oro.

Il bottino degli azzurri agli Europei di Alkmaar 2019 di ciclismo su strada è già ricchissimo quando manca ormai soltanto la gara in linea degli uomini élite, che è anche la più attesa. Finora le ragazze e i ragazzi della delegazione italiana si sono distinti con ben otto medaglie, di cui tre d'oro. Oggi sono arrivate una d'oro e una d'argento importantissime.

Alberto Dainese, classe 1998, si è laureato campione d'Europa nella prova in linea Under 23, facendo il paio con l'oro conquistato nella stessa classe d'età, ma al femminile, da Letizia Paternoster. Alla partenza della prova vinta da Dainese c'è stato un minuto di silenzio per Bjorn Lambrecht, morto per una caduta al Giro di Polonia, che era ancora un Under 23.

Le donne élite hanno conquistato l'argento con la tre volte campionessa d'Italia Elena Cecchini, che è stata battuta soltanto dalla padrona di casa Amy Pieters. Questo è l'unico argento delle otto medaglie azzurre, infatti, oltre gli ori degli Under 23 nelle prove in linea, c'è l'oro di Andrea Piccolo nella crono individuale dei ragazzi juniores, poi le altre sono tutte di bronzo.

Si sono classificati al terzo posto Elena Pirrone nella crono individuale donne Under 23, Edoardo Affini nella crono individuale degli uomini élite, vinta dal fenomeno belga Remco Evenepoel, poi un altro bronzo di Andrea Piccolo, che è salito sul podio anche nella prova in linea degli Juniores, e infine il bronzo della staffetta mista composta da Edoardo Affini, Manuele Boaro, Davide Martinelli, Vittoria Guazzini, Elisa Longo Borghini e Silvia Valsecchi.

Domani, con diretta tv su Eurosport 2 e RaiSport, dalle 13:20 alle 16, c'è la prova in linea degli uomini élite. I ragazzi del Ct Davide Cassani proveranno a conservare il titolo che l'anno scorso è stato conquistato da Matteo Trentin. Oltre a Trentin, della squadra azzurra fanno parte Elia Viviani, argento nel 2017, Davide Ballerini, Davide Cimolai, Simone Consonni, Andrea Pasqualon, Salvatore Puccio e Fabio Sabatini, quest'ultimo fido ultimo uomo di Viviani che dovrebbe essere il capitano.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail